Sparò al ladro: vigilante condannato a 4 anni per tentato omicidio

I fatti risalgono al giugno del 2011: il ladro stava cercando di rubare del rame da un cantiere di Segrate. Ieri la condanna del Tribunale di Milano

Ha sparato ad un ladro mentre fuggiva dopo un colpo. Per questo un vigilante è stato condannato dal tribunale di Milano per tentato omicidio. Ora dovrà scontare 4 anni e 8 mesi di reclusione perché è stata esclusa la leggitima difesa. 

I fatti risalgono al 29 giugno 2011 quando l'uomo, che si trovava su un'area nella quale erano in corso bonifiche a Segrate, ha sentito un rumore da una botola che, stando al suo racconto, gli era sembrato un colpo di arma da fuoco. Il ladro, assieme ad altri connazionali, stava cercando di rubare del rame. La guardia armata ha quindi sparato ad altezza d'uomo, colpendo in pieno il malvivente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La difesa ha provato a sostenere la tesi della legittima difesa, ma secondo l'accusa, infatti, la guardia non era in una situazione di pericolo perché i ladri non erano armati e stavano fuggendo. I giudici hanno così accolto la tesi del tentato omicidio con dolo diretto.

Fonte: MilanoToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento