Giovedì, 23 Settembre 2021

Senza biglietto né documenti, i controllori lo chiudono sul bus

Aperto un fascicolo conoscitivo dal procuratore sui fatti. Non è la prima volta che si denunciano comportamenti che sembrano fuori procedura: una donna è stata multata per essere entrata in bus dall'uscita

I controllori sugli autobus bolognesi sembrano proprio darsi da fare. A volte forse pure troppo. La cronaca locale della città aveva raccontato pochi giorni fa la storia di una donna di colore che, salita su un bus con il biglietto in mano, era stata fatta scendere e multata perché era entrata sul mezzo dalle porta d'uscita.

Adesso il Corriere di Bologna denuncia un altro caso sul limite dell'efficienza professionale, su cui il procuratore aggiunto Valter Giovannini ha aperto un fascicolo conoscitivo e si è fatto consegnare il regolamento dell'azienda che gestisce il trasporto pubblico nella città, per valutare la gestione dei diversi casi in questione.


Un passeggero è stato trovato su un bus senza biglietto: non avendo con sé i documenti ha fornito le sue generalità ai verificatori a voce, senza opporre resistenza. Evidentemente non è stato abbastanza per i controllori, con i quali è volata qualche parola più accesa. A quel punto sembrerebbe che il passeggero sia stato chiuso dentro l’autobus dopo aver fatto scendere gli altri viaggiatori. Sul posto è arrivata una volante della polizia, impegnata per più di un’ora nell’intervento, dovendo recuperare i documenti dell’uomo nella sua abitazione: alla fine il nome e il cognome sono risultati corretti.

Fonte: Corriere di Bologna →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza biglietto né documenti, i controllori lo chiudono sul bus

Today è in caricamento