Domenica, 25 Luglio 2021

Setta di pedofili nazisti in Cile: "Una pagina nera per la Germania"

La Germania ha desecretato i documenti su Colonia Dignidad, una setta guidata da pedofili nazisti in Cile. "Non è stato un capitolo glorioso del ministero degli Esteri", ha dichiarato il ministro Steinmeier

L'ingresso della Colonia Dignidad

La Germania ha desecretato i documenti su Colonia Dignidad, una setta guidata da pedofili nazisti in Cile. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ammettendo il fallimento del servizio diplomatico nel fermare gli abusi.

Colonia Dignidad era una comune tedesca fondata nel 1961 da Paul Schaefer, ritenuto colpevole di pedofilia, e un gruppo di seguaci tedeschi emigrati in Cile. Nella setta i residenti sono stati indottrinati e trattati come schiavi per circa 30 anni. Schaefer ha collaborato anche con la dittatura di Augusto Pinochet, la cui polizia segreta usò la colonia, che si trova a circa 350 chilometri a sud della capitale Santiago, come luogo di tortura per i dissidenti.

"La gestione di Colonia Dignidad non è stata un capitolo glorioso del ministero degli Esteri", ha dichiarato il ministro Steinmeier. "Per molti anni, dagli anni Sessanta agli anni Ottanta, i diplomatici tedeschi hanno volto lo sguardo dall'altra parte e hanno fatto molto poco per proteggere i nostri cittadini in questa comune", ha dichiarato durante la presentazione di un film sul caso con protagonisti Emma Watson e Daniel Bruehl.

"Anche dopo, quando Colonia Dignidad è stata sciolta e le persone non erano sottoposte alla quotidiana tortura, il servizio (diplomatico ndr) non ha avuto la determinazione e la trasparenza per identificare le responsabilità e imparare la lezione". E anche se il ministero degli Esteri tedesco non è da biasimare per "il terribile caos causato da Paul Schaefer... In parte insieme ai militari e alla dittatura" cilena, avrebbe avuto il dovere di dare "assistenza e consigli" ai cittadini tedeschi, ha aggiunto Steinmeier. Per questo motivo i file tra "il 1986 e il 1996" saranno resi "disponibili per i ricercatori e i media".

Fonte: Deutsche Welle →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Setta di pedofili nazisti in Cile: "Una pagina nera per la Germania"

Today è in caricamento