Martedì, 27 Luglio 2021

"Troppi costi, sfollati del terremoto via dagli hotel"

Da gennaio 2018, salvo qualche proroga fino a marzo, i terremotati dovranno lasciare gli alberghi

Norcia

La Regione Umbria pagherà i soggiorni in hotel agli sfollati dopo il terremoto dell'agosto 2016 fino al 31 gennaio 2018 e garantirà l’albergo agli assegnatari delle casette - la cui consegna è prevista entro fine gennaio - fino a quando non ne avranno le chiavi.

In caso di lavori a edifici con danno lieve iniziati entro il 31 dicembre 2017 è prevista un’ulteriore proroga, e quindi la permanenza in albergo fino al 31 marzo 2018. Poi stop. Lo scrive TgCom24, riportando le parole rilasciate al Resto del Carlino dal capo della Protezione civile umbra, Alfiero Moretti: 

"Oggi ospitare una famiglia di tre persone in albergo ci costa 3.600 euro al mese, soldi di tutti. Vorrei evitare che la Corte dei conti regionale avesse da ridire. Godranno, come già fanno altri 5 mila terremotati umbri, del contributo di autonoma sistemazione che varia dai 400 euro per un singolo a 600 per una coppia, a 700 euro per una coppia ultrasessantacinquenne e su su fino a 1200 euro per famiglie più numerose. Mi pare un'assistenza adeguata, visti i prezzi degli affitti".

Nessuno verrà lasciato in strada, assicura la Protezione civile. Gli sfollati della sola Umbria ospitati negli alberghi dopo il sisma dell'agosto 2016 sono passati da 2.300 a 204.

Fonte: TgCom24 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Troppi costi, sfollati del terremoto via dagli hotel"

Today è in caricamento