rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Il dramma di nonna Giulia, malata di cuore sfrattata a 76 anni

Una casa 'battuta' all'asta per problemi finanziari, il nuovo proprietario che non vuole aspettare e che chiama l'ufficiale giudiziario e i carabinieri. Sfratto esecutivo, ma per fortuna con lieto fine

BRESCIA - A Capriano del Colle, nel bresciano, una signora di 76 anni e con gravi problemi cardiopatici è stata sfrattata, allontanata dall’abitazione in cui viveva in affitto dal padrone di casa che ha addirittura chiamato i carabinieri.

E' la triste storia di Giulia Morandi, che da tempo stava nell’abitazione del figlio: a seguito di problemi finanziari la casa era stata però ‘battuta’ all’asta, e la signora era in attesa di una nuova sistemazione, tra l’altro già concordata con il Comune. A denunciare il misfatto è l’associazione Diritti per Tutti: “Con l’amministrazione comunale era già stata trovata una soluzione abitativa – spiegano – si trattava di aspettare solo una ventina di giorni per poter stipulare il nuovo contratto”.

Niente da fare, martedì mattina ecco arrivare l’ingiunzione,il padrone di casa, l’ufficiale giudiziario e il ‘foglio di via’. La donna ora corre il rischio di finire in mezzo a una strada: “L’Ufficiale giudiziario – ancora Diritti per Tutti – non ha tenuto conto dell’età, dello stato di salute della signora e del fatto che a breve avrebbe potuto tranquillamente fare un passaggio da casa a casa. Ma dov’è finita l’umanità?”.

La storia, per fortuna, sembra però aver trovato un lieto fine. Dall'amministrazione di Capriano infatti la conferma di aver risolto il problema della sistemazione: forse già oggi pomeriggio la firma di un nuovo contratto, e nonna Giulia potrà di nuovo avere un tetto sulla testa.

Fonte: BresciaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dramma di nonna Giulia, malata di cuore sfrattata a 76 anni

Today è in caricamento