rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Va davanti a una chiesa e si acceca: era sotto effetto di droghe pesanti

Kaylee Muthar, una 20enne di Anderson, in South Carolina, ha commesso il folle gesto sotto effetto davanti ai parrocchiani: era in preda a forti allucinazioni

Diceva di sentire una voce nella testa, una voce che le ha chiesto un sacrificio per andare in paradiso. Sarebbe questo il motivo alla base del folle gesto commesso da Kaylee Muthart, una ragazza 20enne di Anderson, in South Carolina (Stai Uniti), che sotto l'effetto di droghe pesanti si è cavata gli occhi davanti ad una chiesa.

Come racconta People Magazine, la ragazza era una consumatrice abituale di metanfetamina, la droga che aveva assunto prima di presentarsi davanti alla South Main Chapel and Mercy Center per compiere il suo folle piano. I parrocchiani, accorsi dopo aver sentito le urla strazianti della 20enne, hanno provato ad intervenire, ma la ragazza, in preda a forti allucinazioni, era inavvicinabile. 

Soltanto l'arrivo dei medici ha permesso di riportare la situazione alla calma, ma all'arrivo dei soccorsi si era già strappata entrambi i bulbi oculari. La mamma di Kaylee, Katy Tompkins, ha voluto raccontare questa storia ai media per mettere in guardia tutti i giovani dall'utilizzo delle droghe pesanti.

La ragazza, che consumava metanfetamina da almeno 6 mesi prima del terrible gesto, è ora completamente cieca, ma fuori pericolo di vita e pronta per entrare in una clinica di riabilitazione. Online è partita anche una raccolta fondi per fornirle un cane guida.

Fonte: People →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va davanti a una chiesa e si acceca: era sotto effetto di droghe pesanti

Today è in caricamento