rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Sigarette elettroniche: fanno male oppure no?

Dopo la "bocciatura" dell'Istituto Superiore di Sanità delle sigarette elettroniche, divampa il dibattito in Rete

Fumare fa male, ma voler smettere di fumare può fare anche peggio: uno studio dell'Istituto superiore di Sanità boccia le sigarette elettroniche, evidenziando possibili effetti dannosi per quelle contenenti nicotina specie per i giovani, oltre alla "non provata efficacia come metodo per la disassuefazione da fumo".

Il ministero della Salute conferma infatti che l'Istituto superiore di sanità ha consegnato un aggiornamento scientifico sulla "pericolosità delle sigarette elettroniche contenenti nicotina". Lo studio contiene una "valutazione del rischio" per la salute umana delle sigarette elettroniche che contengono nicotina, effettuata sulla base di un complesso algoritmo. E l'Iss conclude che le sigarette elettroniche contenenti nicotina "presentano potenziali livelli di assunzione di nicotina per i quali non si possono escludere effetti dannosi per la salute umana, in particolare per i consumatori in giovane età".

Alla notizia "shock" si è però ribellata parte delle Rete, che sta accusando la Pfizer, casa farmaceutica che ha numerose medicine miranti a combattere le malattie causate dal fumo, di aver finanziato la ricerca, e sta manifestando opinioni diverse.

Su social network e blog "gira" insistentemente in queste ore questo intervento.
Ciò che c'è scritto è la verità? Oppure, nel gioco delle lobby e della presunta disinformazione, dobbiamo aggiungere qualche altro tassello?

“A pensare male si fa peccato ma spesso si indovina”. Purtroppo questa massima è sempre più d’attualità in una società il cui unico scopo è fregare il prossimo pur di trarre profitti. “La Sigaretta elettronica fà male ai polmoni!!” L’ha detto il telegiornale, vi hanno dedicato servizi in tele e radio. Porca zozza come fà male mi son detto! Allora indago!!

Da cosa è composta, vediamo un pò: – Glicole Propilenico: E’ un solvente utilizzato per far sciogliere sostanze nei liquidi, è usato sia in campo farmaceutico che alimentare, non è cancerogeno. – Glicerolo vegetale: E’ usato per sciroppi, creme e cosmesi, nonchè come additivo alimentare, non è controindicato nemmeno in gravidanza od allattamento. Acqua: Non aggiungo altro. Aromi alimentari: Anche qui c’è poco da aggiungere.

Ove la si vuole c’è anche la nicotina: La nicotina non è cancerogena, da dipendenza si, ma non si muore di nicotina, a meno non la si metta in circolo in dosi notevoli (ad esempio 40 mg per via endovenosa) Come fa a far male la sigaretta elettronica? Allora continuo ad approfondire. Uno studio effettuato da un team di cardiologi afferma a tutto tondo che non fà male al cuore ne alle vene, di contro, immediatamente dopo, uno studio effettuato da uno staff di pneumologi tuona che la sigaretta elettronica procura danni ai polmoni ed alle vie respiratorie.

Cacchio! Il vapore acqueo è pericoloso! Ecco spiegata allora la moria di bambini dediti alla pratica dell’aereosol. Ecco spiegate le stragi nelle cabine delle saune, per non parlare poi di tutta quella gente collassata sui marciapiedi solo perchè uscita di casa con la nebbia!! Approfondisco ancora. Lo staff degli pneumologi Greci che ha lanciato strali contro il vapore acqueo è guidato da una certa Dottoressa Christina Gratziou. Cavolo ma li stanno alla fame, non hanno soldi per curare la gente ed addirittura finanziano ste ricerche. Controlliamo chi ha finanziato realmente la ricerca…

SORPRESONA DI CAPODANNO… la finanziatrice per intero è la casa farmaceutica Pfizer. Accidenti quella casa che con le sue medicine cura il 90% delle malattie causate dal fumo, e indovinate un pò:…leggete cosa produce anche: Champix, farmaco commercializzato dalla Pfizer che ha per indicazione la disassuefazione dal fumo. Devo aggiungere altro o lo fate voi? Buon anno nuovo a tutti!!!!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigarette elettroniche: fanno male oppure no?

Today è in caricamento