Lunedì, 25 Gennaio 2021

Italia ingovernabile, nessuna maggioranza se si votasse oggi

Con la legge elettorale in vigore a urne chiuse i tre schieramenti di fatto al 30% sarebbero distanti dalla soglia di 316 seggi richiesta per dar vita ad un Governo. I dati di Demopolis

Movimento 5 stelle primo partito, tre punti sopra il Partito Democratico. Sono i dati rilevati, per il programma Otto e Mezzo, dal Barometro Politico di aprile dell’Istituto Demopolis che conferma la tendenza al tripolarismo con i tre partiti guidati da Salvini, Berlusconi e Meloni in crescita nonostante le evidenti distanze tra i leader.

Il primato, ormai da mesi, se lo contendono comunque PD e 5 Stelle il cui consenso nazionale, impermeabile alle vicende locali, si conferma stabilmente intorno al 30%

Il PD, dopo la flessione determinata in ampia parte dall’effetto della sconfitta referendaria, recupera un punto nelle ultime settimane, anche grazie all’effetto Primarie, posizionandosi al 27% delle intenzioni di voto.

Distanti risultano le tre liste di Centro Destra, con la Lega al 12,7%, Forza Italia al 12,5% e Fratelli d’Italia al 4,9%.

I Democratici e Progressisti di D'Alema e Bersani otterrebbero il 4,3, Alternativa Popolare di Alfano il 3,2. Sotto la soglia del 3% le altre liste.

Frena ancora l’affluenza. Ad oggi poco più di un italiano su due si dice proponeso ad andare a votare. Nei dati registrati dall’Istituto diretto da Pietro Vento l'affluenza scende sotto quota 65%, 11 punti in meno rispetto alle elezioni del 2013.

“Ciò che emerge con chiarezza dalle intenzioni di voto odierne – afferma il direttore di Demopolis Pietro Vento – è che nessuna maggioranza sarebbe oggi possibile alla Camera e al Senato, a chiusura delle urne, con la legge elettorale in vigore: il Movimento 5 Stelle avrebbe a Montecitorio 195 seggi, il Partito Democratico con AP ne conquisterebbe 198; i tre partiti di Centro Destra, in totale, 194. Tre schieramenti di fatto al 30%, tutti decisamente distanti dalla soglia di 316 seggi richiesta per dar vita ad un Governo”.

Se si votasse oggi, perfino un’alleanza più vasta, dal PD a Forza Italia – secondo la simulazione dell’Istituto Demopolis – sarebbe con 285 seggi ben lontana dalla maggioranza prevista alla Camera.

L’indagine è stata condotta dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, nel mese di aprile – per il programma Otto e Mezzo – su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione italiana maggiorenne.

Fonte: Demopolis →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia ingovernabile, nessuna maggioranza se si votasse oggi

Today è in caricamento