Domenica, 16 Maggio 2021

Sondaggi politici: il tonfo della Lega e le poche differenze tra il governo Draghi e quello di Conte

I sondaggi politici di oggi, martedì 12 aprile, dicono che la Lega perde voti mentre i suoi elettori non vedono differenze tra il governo di Draghi e quello di Conte. Il Pd e il M5s crescono, cala anche Fratelli d'Italia

I sondaggi politici di Swg presentati ieri da Enrico Mentana durante il Tg di la7 dicono che la maggioranza degli italiani non vede grandi differenze tra il governo Draghi e quello di Conte. E a notare le molte somiglianze, soprattutto nella gestione dell'emergenza, sono soprattutto gli elettori della Lega. Che intanto perdono fiducia nel Carroccio, che perde quasi un punto percentuale in una settimana. 

Sondaggi politici: il tonfo della Lega e le poche differenze tra il governo Draghi e quello di Conte

Nel video che illustra il sondaggio politico di lunedì 12 aprile si mettono a confronto prima di tutto i governi Draghi e Conte Bis. Secondo il 61% del campione non c'è particolare differenza tra i due esecutivi nel confronto tra gli operati, mentre il 21% preferisce il governo Draghi e il 17 quello di Conte. Qui è importante sottolineare che sono soprattutto gli elettori della Lega (61%), oltre a quelli di Fdi (57%), del Pd (52%) e del M5s (34%), a dire che non c'è grande differenza. E questo non può che suonare come un campanello d'allarme per Matteo Salvini. 

Scontato invece che ci sia un buon numero di elettori di Fdi e della Lega che ritengano più efficace il governo Draghi, così come che quelli del M5s ritenessero migliore quello di Conte. Sempre secondo il campione di Swg del sondaggio politico per il Tg di La7 l'attuale esecutivo è più efficace nel gestire i rapporti con l'Europa, nell'esecuzione del piano vaccinale, per la coesione all'interno del governo, per la qualità della squadra e per la capacità di gestire l'economia. 

sondaggi politici oggi 13 aprile-2

Gli orientamenti di voto invece dicono che la Lega è al 22% e cala dello 0,8% rispetto al 6 aprile scorso mentre il Partito Democratico fa un balzo quasi uguale, cresce dello 0,9% e si trova al 19,3%, al di sopra del MoVimento 5 Stelle che è al 17,7% e guadagna uno 0,2%. La novità di questi sondaggi è che Fratelli d'Italia, che ha viaggiato per molto tempo con il vento in poppa, è in calo dello 0,3%. Se la cava con meno Forza Italia (6,7%, -0,1%) mentre Azione di Carlo Calenda è al 3,4% (-0,1%) e Sinistra Italiana al 3 e cresce dello 0,3%. Italia Viva di Matteo Renzi è al 2,2% e perde lo 0,2% mentre i Verdi la affiancano ma guadagnando lo 0,3%. Più Europa è all'1,5% (-0,3%), Articolo 1 - MdP all'1,5% e perde lo 0,2% mentre Cambiamo! di Giovanni Toti chiude la classifica con l'1%. 

Sondaggi politici oggi: la fiducia degli italiani nel governo Draghi è al punto più basso

I sondaggi politici di Index Research presentati giovedì sera da Corrado Formigli durante Piazzapulita dicono invece che la fiducia degli italiani nei confronti di Mario Draghi e del suo governo è in calo e raggiunge il punto più basso da quando l'esecutivo è all'opera. Sempre più popolare è invece il leader del MoVimento 5 Stelle Giuseppe Conte, mentre cala la popolarità di Matteo Salvini. 

I sondaggi politici di Index Research descrivono una traiettoria del consenso in diminuzione per l'attuale premier, anche se i numeri restano ancora alti. Nel dettaglio, la fiducia in Draghi è partita dal 63,9% ai primi di marzo e a poco più di un mese di distanza è arrivata al 59,8%, perdendo lo 0,2% rispetto all'ultima rilevazione. Quella nei confronti del governo è partita dal 46,7% ed è arrivata al 44,3% (il calo percentuale in una settimana è stato dello 0,3%). 

Secondo la rilevazione di Index Research per Piazzapulita il governo sta anche rallentando troppo sulle riaperture: bisognava riaprire prima per il 48,6% degli italiani, mentre il 41% è d'accordo con il governo è il 6,2% pensa che bisognasse tenere tutto chiuso ancora per altro tempo. Infine c'è la fiducia nei leader politici. Quella in Giuseppe Conte è attualmente al 37% e l'ex avvocato del popolo guadagna un punto in una settimana. A inseguirlo c'è Giorgia Meloni, che convince il 36% degli italiani mentre al terzo posto c'è il neo-segretario del Partito Democratico Enrico Letta con il 33%. Matteo Salvini è al 28% e perde un punto percentuale così come Luigi Di Maio che però è al 18%, mentre Carlo Calenda è al 17% e Silvio Berlusconi è al 16%. Chiude la classifica Matteo Renzi con l'11%. 

Fonte: Tg La7 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggi politici: il tonfo della Lega e le poche differenze tra il governo Draghi e quello di Conte

Today è in caricamento