Mercoledì, 12 Maggio 2021

Sondaggi politici: così il M5s guadagna voti grazie a Conte e a spese del Pd

I sondaggi poltici di EMG per Cartabianca e quelli di Ipsos per DiMartedì dicono che Conte fa guadagnare voti al MoVimento 5 Stelle a discapito del Partito Democratico. Un trend confermato dalle rilevazioni di Swg di inizio settimana: a rischio Zingaretti

I sondaggi politici di EMG illustrati ieri durante Cartabianca, il programma di Bianca Berlinguer su RaiTre, e quelli di Ipsos illustrati da Nando Pagnoncelli su DiMartedì si concentrano su Giuseppe Conte leader del MoVimento 5 Stelle e illustrano il potenziale di voti che potrebbe conquistare il M5s con l'Avvocato del Popolo a capo del partito. 

Sondaggi politici oggi: così il M5s guadagna voti sul Pd grazie a Conte

I sondaggi di EMG per Cartabianca accreditano al MoVimento 5 Stelle una crescita di 7,4 punti percentuali e un approdo al 21,2% dal 13,8 di una settimana fa. La Lega rimane comunque primo partito nella rilevazione, al 22,9% mentre Fratelli d'Italia perde lo 0,1% ed è al 15,8 mentre Forza Italia cala dell'1,3%. A fare le spese della crescita di Conte è ovviamente il Partito Democratico, in quello che già oggi si potrebbe definire un gioco a somma zero visto che mentre è molto improbabile che un Conte leader M5s tolga voti alla Lega o a Fdi (visto che sono stati sempre all'opposizione del Conte Bis) la discesa in campo dell'Avvocato del Popolo metterebbe in grande difficoltà il Pd di Zingaretti, che già oggi perde il 5% ed è al 14,4% (sarebbe il peggior risultato di sempre) mentre Italia Viva cresce di uno 0,1% e arriva al 4,4% e Azione va al 3,4% perdendo uno 0,2%. Le percentuali di Sinistra Italiana e LeU rimangono all'1,5% mentre perdono uno 0,1% sia Europa Verde che Più Europa. 

sondaggi politici cartabianca oggi-2

Intanto, sempre secondo il sondaggio Emg per Cartabianca, la fiducia nei confronti del presidente del Consiglio Mario Draghi scende di due punti percentuali dal 63% al 61%, mentre sale quella nei confronti di Giuseppe Conte dal 40 al 41%. Fermi rispettivamente al 38 e al 34 sia Giorgia Meloni che Matteo Salvini, così come tutti gli altri leader tranne Silvio Berlusconi che perde un punto percentuale. 

Sondaggi politici: DiMartedì e l'effetto Conte

Anche i sondaggi illustrati da Nando Pagnoncelli di Ipsos per DiMartedì dicono che il MoVimento 5 Stelle guadagnerebbe voti con Conte leader: 21,6% contro il 15,4% secondo la rilevazione per It Movie Srl. Conte è anche il leader di cui il campione di Ipsos si fida di più: è al 23% contro il 13% di Salvini e il 12% di Meloni mentre Nicola Zingaretti è al 10%, Berlusconi al 6% e Matteo Renzi al 2%. Il sondaggio di DiMartedì dice anche che il governo di Mario Draghi è in linea con le aspettative per il 56% mentre un 25% si aspettava di meglio e il 2% si aspettava di peggio. E sempre secondo Ipsos Matteo Renzi ha sbagliato ad andare in Arabia Saudita per il 72% del campione. I risultati delle rilevazioni di Emg e Ipsos sono in linea con quelli di Swg illustrati lunedì primo marzo da Enrico Mentana per il Tg di La7: secondo quella rilevazione il M5s tornerebbe al 22 per cento salendo di 6,2 punti in una settimana. Il sondaggio assegna al Pd il 14,2 per cento dei consensi (con un crollo del 4,3). Sostanzialmente stabile il centrodestra con Fratelli d'Italia al 16,1 per cento (in contrazione del 0,9), Forza Italia al 6,1 per cento (-0,8); la Lega viene data al 22,3 per cento con un calo dell'1,1 per cento.

Sabato 27 febbraio invece il sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera raccontava che Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni era in crescita di 2,2 punti percentuali attestandosi al 17,2% e scavalcando il Movimento 5 stelle che con il 15,4% arretra di 0,9%, come pure il Pd che si manteneva al secondo posto con il 19%. Lega primo partito stabile al 23%, Forza Italia con il 7,6% arretrava del 2,6%, seguita da Italia Viva con il 2,9% (+0,5%), Azione e +Europa erano appaiati al 2,3%. Nel complesso i tre principali partiti del centrodestra raggiungevano il 47,8% dei consensi, mentre il centrosinistra (escludendo Si) era al 29,8%. Tra i politici, il ministro della Salute Roberto Speranza si confermava al primo posto con un gradimento pari a 40, in aumento di due punti. A seguire Giorgia Meloni (indice 38), in aumento di 3 punti, come pure Salvini (32), quindi Zingaretti (30, in aumento di 1). Gradimento alto e stabile anche per il nuovo governo e per il presidente del Consiglio Mario Draghi nella rilevazione condotta da Ipsos. La stabilità dei giudizi, spiegava Pagnoncelli, "testimonia l'apertura di credito che gli italiani esprimono nei confronti del nuovo esecutivo e le grandi aspettative suscitate sui tre fronti: emergenza sanitaria, situazione economica, riforme. Ma non si tratta di una sorta di cambiale in bianco. Molto dipenderà dai risultati che il governo riuscirà a ottenere e dall’immagine di coesione che riuscirà a dare".

Il nuovo Dpcm 2 marzo 2021 e le regioni verso la zona arancione scuro e rossa

Gallery

Fonte: DiMartedì →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggi politici: così il M5s guadagna voti grazie a Conte e a spese del Pd

Today è in caricamento