Mercoledì, 2 Dicembre 2020

Il sondaggio: per gli italiani è la politica che ci sta portando a un nuovo lockdown

Secondo la rilevazione di Alessandra Ghisleri sono le istituzioni nazionali e regionali ad aver sottovalutato l'emergenza coronavirus. E il dato interessante è che questa sensazione coinvolge anche gli elettorati della maggioranza

La domanda è lapidaria: "secondo Lei, le istituzioni nazionali e regionali ci stanno portando, passo dopo passo, piano piano, verso il lockdown totale?" La risposta è abbastanza chiara: per il 52,7% degli italiani sì, per il 28,7% no mentre il 18,6% non sa rispondere. La rilevazione di Alessandra Ghisleri sulla Stampa di oggi punta il dito sulla politica, che per gli italiani è responsabile di aver sottovalutato una situazione che si andava facendo via via più grave. Di più: per il 53% degli intervistati, il nostro Paese si è fatto cogliere impreparato soprattutto dal punto di vista sanitario. E il dato interessante è che questa sensazione coinvolge anche gli elettorati della maggioranza.

E ancora una volta gli italiani denunciano l’evidenza che mette al centro i rinvii della politica giudicandola sempre in ritardo sulle pianificazioni. I giudizi la vedono protagonista solo in stato di emergenza consegnando l’idea di inseguire i problemi di volta in volta, praticamente mai in azione di manutenzione o di prevenzione. L’arrivo di questa nuova ondata di contagi non poteva essere una sorpresa.

Si conosceva da tempo la possibilità di un aumento nel periodo della stagione fredda, e già ci si poneva la domanda di come si sarebbe potuto separare la diagnosi tra una banale influenza e il coronavirus. Era ancora aprile e le emozioni cercavano il loro ottimismo nel sole della bella stagione trovando conforto nei dati che ogni giorno facevano sperare in una sempre più rapido way out.

"Grandi città fuori controllo": l'ipotesi zone rosse e autocertificazione a Roma, Milano, Napoli e Genova

Se l’arrivo di Covid-19 in Italia all’inizio dell’anno aveva messo in evidenza una volta di più tutte quelle difficoltà pregresse del sistema, oggi la prospettiva è cambiata e ci sentiamo impreparati e non attrezzati per l’arrivo della seconda ondata:

Oggi gli italiani si sentono nuovamente sguarniti di certezze e sicurezze. Non sempre riescono a trovare una logica complessiva nelle regole imposte. La nuova emergenza che si sta delineando sta nuovamente congelando le aspettative e le attese degli italiani accelerando tuttavia quei trend che erano già in corso. Un contesto nel quale gli italiani, pur immersi in una situazione complicata, rimangono concentrati nella spasmodica ricerca di una normalità nella convivenza a stretto contatto con il virus.

Ma se i dati erano già evidenti come abbiamo fatto a farci cogliere impreparati alla ripresa delle attività scolastiche, educative e lavorative, …? Il sospetto è che non ci si muova per logica, ma per semplice scommessa, “salvo intese”.

Con più di 2300 in terapia intensiva il governo pronto al lockdown in Italia

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sondaggio: per gli italiani è la politica che ci sta portando a un nuovo lockdown

Today è in caricamento