Mercoledì, 3 Marzo 2021

Spara alla nonna e alla fidanzata, poi si barrica in un supermercato e uccide un ostaggio

Ore di terrore a Hollywood: un testimone oculare racconta: "Proiettili volavano ovunque"

FOTO EPA/EUGENE GARCIA

Si è barricato armato in un supermarket di Los Angeles, tenendo i clienti del negozio in ostaggio per ore, poi ha ucciso una donna e si è arreso. Secondo quanto riferito dal dipartimento di polizia l'uomo ora è in stato di arresto. Un testimone oculare ha raccontato che "i proiettili volavano ovunque".

Tutto nato da una lite in famiglia

Come ricostruito dalla l'emittente televisiva statunitense Cnn, l'uomo, prima di barricarsi nel supermarket, aveva sparato alla nonna e a una ragazza ed era fuggito in auto, inseguito dalla polizia, finendo per schiantarsi fuori del negozio.

Quando ha fatto irruzione nel supermercato, secondo il quotidiano Los Angeles Times, all'interno del negozio c'erano tra le 40 e le 50 persone. Dopo aver tenuto in ostaggio i clienti è uscito dal market e ha chiesto di essere ammanettato.

Secondo quanto riferito, era in condizioni critiche dopo aver subito un intervento chirurgico.

Fonte: CNN →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara alla nonna e alla fidanzata, poi si barrica in un supermercato e uccide un ostaggio

Today è in caricamento