rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024

Cosa fare se l'amministratore di condominio vi nega l'accesso all'estratto conto

Una recente pronuncia dell’Abf (arbitro bancario e finanziario) ha stabilito che i condomini possono rivolgersi direttamente alla banca. Le cose da sapere

Non è infrequente che i condomini si vedano negata dal proprio amministratore di condominio la possibilità di poter visionare l'estratto conto bancario relativo alle spese sostenute. Come comportarsi allora in questi casi? Ebbene, secondo lo Studio Cataldi, che cita un pronunciamento dell’Abf (arbitro bancario e finanziario), i condomini possono rivolgersi direttamente alla banca, in quanto "l'istituto di credito non può sottrarsi a tale richiesta accampando ragioni di privacy, atteso che il conto corrente è – in definitiva – di proprietà dei singoli condomini".

L’addetto allo sportello, insomma, non può rifiutarsi di fornirvi i documenti richiesti, anche senza il consenso dell’amministratore di condominio. Prima di fare richiesta in banca, tuttavia, è necessario chiedere per iscritto - tramite una raccomandata a/r - copia dell’estratto conto all’amministratore. 

E' molto importante che la richiesta venga fatta all'amministratore per iscritto onde poter dimostrare l'assenza di riscontro nei confronti del condomino e giustificare, in tal modo, la successiva richiesta all'istituto di credito.  

Fonte: Studio Cataldi →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare se l'amministratore di condominio vi nega l'accesso all'estratto conto

Today è in caricamento