rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021

L'appetito del Pd laziale: 8.000 euro spesi per un pranzo-dibattito a Fiumicino

Il Partito Democratico della Regione Lazio è nella bufera per le spese del gruppo, sono partiti nelle scorse ore 14 avvisi di garanzia (di cui quattro a consiglieri) per reati che vanno dal peculato al falso, fino al finanziamento illecito

Ma quanto appetito viene lavorando nella politica regionale?

E' senz'altro quello che si stanno chiedendo le persone che hanno letto oggi l'articolo sul Fatto Quotidiano.

Il Partito Democratico della Regione Lazio è nella bufera per le spese del gruppo, sono partiti dalla Procura di Rieti nelle scorse ore 14 avvisi di garanzia (di cui quattro a consiglieri).

I  reati ipotizzati vanno dal peculato al falso, fino al finanziamento illecito.

Scrive il quotidiano di Travaglio e Padellaro:

Tra gli indagati, l’ex tesoriere e consigliere regionale del Pd, Mario Perilli; l’ex capogruppo alla Pisana ora sindaco di Fiumicino, Esterino Montino; l’ex consigliere Pd Enzo Foschi, ora capo segreteria del sindaco di Roma Marino; e l’ex consigliere Giuseppe Parroncini. L’inchiesta riguarda tutte le spese sostenute dal partito nel 2011: dagli alberghi alle cene, a quelle per servizi televisivi, approfondimenti giornalisti ed eventi.

Non si tratta di vere e proprie novità:

Già a settembre 2012 Il Fatto aveva passato al setaccio le spese pubblicate nel rendiconto firmato da capogruppo Esterino Montino e dal tesoriere Mario Perilli. A “Nuovo Paese Sera” ad esempio il Pd ha fatto cinque versamenti da 4800 euro, cifra fissa, giustificata con la dicitura “Diffusione materiale informativo gruppo pd, politiche sanitarie”. TeleUniverso per “servizi televisivi nella provincia di Frosinone” ha incassato prima 16 mila euro, poi altri 25 mila. Altro capitolo riguarda le spese per riunioni, convegni e incontri.

210 mila euro, più o meno, risultano spesi a questa voce. Ma non è tutto, ci sono anche 23 mila euro per “spese per alberghi, ristoranti e bar”:

Ci sono ad esempio 9800 euro per il catering al convegno Pd dell’11 maggio 2011 presso il ristorante La Foresta, più altri 9800 euro per un catering in occasione di un altro incontro. Al ristorante Pinzimonio, a Fiumicino, un incontro e un dibattito sono costati al partito 8mila euro. Il ristoratore a settembre scorso spiegò al Fatto : “Dibattiti non ne ricordo anche perché il locale è piccolo”. Nel rendiconto figurava anche una voce di 4500 euro per le spese di rappresentanza di Natale all’enoteca La Tuscia. Il tesoriere democratico Perilli spiegò: “Si tratta di pacchi regalo, vini e altro, donati dal consigliere Parroncini ad amministratori locali e direttori di giornali”.

Fonte: Il Fatto Quotidiano →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appetito del Pd laziale: 8.000 euro spesi per un pranzo-dibattito a Fiumicino

Today è in caricamento