rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023

Usa Facebook per far annullare il matrimonio illegale

La 19enne Sushila Bishnoi ha portato in Tribunale il profilo Fb del marito per provare che le loro nozze erano state celebrate quando lei era ancora minorenne

Una ragazza ha dimostrato in tribunale di essere stata illegalmente unita in matrimonio quando era minorenne, portando come prova il profilo Facebook di sua marito. Lo ha indicato un attivista per i diritti dei minori. Sushila Bishnoi, 19 anni, si è rivolta a un tribunale dello stato di Rajasthan per sciogliere un legame contratto quando non aveva ancora raggiunto la maggiore età, una pratica illegale ma diffusa in molte zone rurali dell’India. Suo marito aveva addirittura negato di essere stato fidanzato con lei, rischiando di “insabbiare” il caso.

Come scrive Channel News Asia, la  ragazza, aiutata da un attivista, ha scandagliato l’account del marito sul popolare social network ed è riuscita a trovare le prove che il matrimonio era stato celebrato quando non era ancora maggiorenne. “Molti suoi amici avevano pubblicato messaggi di congratulazioni sulla sua pagina Facebook”, ha affermato Kriti Bharti, un attivista che guida un’organizzazione umanitaria – Sarathi Trust – che ha annullato molti matrimoni contratti da minori a Rajasthan. “Il tribunale ha accettato le prove e ha dichiarato nulle le nozze”, ha detto a proposito del verdetto.

Fonte: Channel News Asia →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa Facebook per far annullare il matrimonio illegale

Today è in caricamento