rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: "Per la Lombardia era meglio aspettare"

Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene alla Cattolica: "Per la Lombardia un po' di attendismo non guasterebbe. Ma le mie sono considerazioni scientifiche, poi spetta alla politica decidere"

"Addio" prudenza, dal 3 giugno riapre tutto, via alla mobilità tra regioni: il governo ha preso la sua decisione. "Il trend generale è sicuramente positivo, e stanno andando nella giusta direzione anche regioni come Liguria e Piemonte, che hanno avuto nei giorni passati un'incidenza di casi sopra la media. I numeri della Lombardia inducono però ancora alla prudenza". Lo dice alla Stampa, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene alla Cattolica.

''La sfida ora - aggiunge - è quella di rintracciare e isolare precocemente tutti i nuovi positivi e devo dire che lo si sta facendo bene un po' in tutta Italia. Ogni settimana vediamo riaccendersi qua a là qualche nuovo focolaio che viene però subito rintracciato e spento''. ''Dove la circolazione del virus è ancora intensa - osserva Ricciardi - bisogna essere prudenti, quindi per la Lombardia un po' di attendismo non guasterebbe. Ma le mie sono considerazioni scientifiche, poi spetta alla politica decidere in base ad altre considerazioni sociali ed economiche''.

A proposito del "passaporto sanitario" e dei patetntini d'immunità che alcune Regioni avrebbero voluto introdurre, Ricciardi commenta: ''Di per sé è un'idea affascinante. Ma non è attuabile. Se parliamo dei test diagnostici rapidi non hanno ancora dimostrato di poter rilevare con sicurezza la presenza del virus nell'organismo''. Per quel che riguarda i test sierologici invece "non sappiamo - osserva - se gli anticorpi siano effettivamente neutralizzanti e quanto eventualmente possa durare la loro azione protettiva''.

''Sicuramente l'estate aiuta perché si fa più vita all'aperto, i locali chiusi sono arieggiati e il caldo fa evaporare più rapidamente le goccioline. Ma il virus non è mutato in modo sostanziale, per cui dobbiamo rispettare le regole igieniche e di distanziamento''

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: riapertura totale, ma il discorso è davvero chiuso?

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: "Per la Lombardia era meglio aspettare"

Today è in caricamento