Domenica, 19 Settembre 2021

Pepsi costretta a ritirare "la pubblicità più razzista di tutti i tempi"

Nello spot una donna si trova all'interno di una stazione di polizia per riconoscere un aggressore: tra i sospetti ci sono una capra e poi solo afroamericani

PepsiCo si è vista costretta a ritirare una pubblicità che aveva alzato un polverone di polemiche. Uno spot del drink Mountain Dew (di proprietà del marchio Pepsi) dai connotati razzisti ha colpito numerosi consumatori.

IL VIDEO INCRIMINATO - Nello spot una donna si trova all'interno di una stazione di polizia. E' lì per un motivo ben preciso. Deve riconoscere un aggressore: il punto è che tra i sospetti ci sono una capra e poi solo afroamericani.  Boyce Watkins della Syracuse University, accusa. "Secondo Mountain Dew gli aggressori possono solo essere neri e questa è probabilmente la pubblicità più razzista di sempre".

"Sembra che Mountain Dew mostri una vera mancanza di rispetto per tutta la comunità afro-americana", ha aggiunto.

LE SCUSE - Le scuse dell'azienda sono state immediate. "Chiediamo scusa per il video e ci assumiamo la piena responsabilità" ha scritto PepsiCo in un comunicato. Lo spot era a firma di Tyler Gregory Okonma, co-fondatore di Odd Future.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Abc News →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pepsi costretta a ritirare "la pubblicità più razzista di tutti i tempi"

Today è in caricamento