Lunedì, 21 Giugno 2021
Brasile

Il presentatore tv negazionista ucciso dal Covid

Stanley Gusman è morto in un ospedale di Belo Horizonte dove era stato ricoverato lo scorso 4 gennaio in seguito a gravi problemi respiratori. Avevano fatto notizia nei mesi scorsi le sue posizioni sulla pandemia: "Andrò dai miei genitori a Natale, non li ucciderò per questo"

Non c'è stato nulla da fare per il noto presentatore tv brasiliano Stanley Gusman: il Covid l'ha ucciso, aveva solo 49 anni ed è morto in un ospedale di Belo Horizonte dove era stato ricoverato lo scorso 4 gennaio in seguito a gravi problemi respiratori.

Covid: muore il noto presentatore tv brasiliano Gusman

Avevano fatto notizia nei mesi scorsi le sue posizioni negazioniste. Gusman ad esempio aveva attaccato il sindaco di Belo Horizonte Alexandre Kalil dopo che quest'ultimo aveva consigliato ai concittadini di evitare riunioni familiari durante le festività di fine anno.

"Andrò dai miei genitori a Natale, non li ucciderò per questo. Credo che sia una mancanza di rispetto da parte del sindaco: non si impicci della mia famiglia. Difenderò mio padre e mia madre", aveva detto in tv Gusman. Poi aveva assicurato ai suoi fan che non si sarebbe fatto misurare la temperatura all'ingresso di negozi e centri commerciali perché "il termometro a raggi infrarossi danneggia le cellule cerebrali".

Dopo i primi sintomi del Covid il presentatore aveva detto pubblicamente di aver cominciato una terapia a base di idrossiclorochina.I colleghi della sua rete tv che avevano parlato con Stanley prima del suo ricovero racocntavano quanto fosse fiducioso nella sua guarigione Una settimana dopo il ricovero in ospedale il suo cuore ha smesso di battere. 

Fonte: El Pais →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presentatore tv negazionista ucciso dal Covid

Today è in caricamento