Martedì, 16 Luglio 2024
Start, la rassegna di Today

Cento bambini morti nella stiva, Kata via nel trolley e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata

Start, la rassegna di Today: edizione di venerdì 16 giugno 2023: le notizie di oggi, in breve

Buongiorno dalla redazione di Today. Ecco Start, le notizie da sapere per iniziare la giornata: è venerdì 16 giugno 2023.

IL NAUFRAGIO DEI BAMBINI. C'erano anche tanti bambini a bordo: un centinaio secondo i testimoni, tutti nella stiva. Adriana, la barca di 35 metri su cui viaggiavano 750 migranti, è naufragata nel Peloponneso, all'altezza di Kalamata, mercoledì alle prime luci dell'alba. Partita da Tobruk, sovraccarica, con un motore a pezzi, stava seguendo - chissà perché - una strana rotta a forma di L per puntare verso l'Italia: è il secondo disastro più devastante mai accaduto nel Mediterraneo da Lampedusa 2015, quando i morti e i dispersi furono 1000. Oggi i salvati sono 104 (tutti uomini adulti) su 750. Un massacro. Dopo 36 ore, il mare non ha restituito né morti né vivi. Non c'è speranza di recuperare nessun corpo, con un fondale di 4mila metri. Viaggiavano da 5 giorni senza più acqua e pensavano che sarebbero morti: già prima del naufragio qualcuno era già deceduto di caldo e disidratazione. Non è chiaro se il disastro sia avvenuto mentre la guardia costiera greca stesse provando a trainare il peschereccio con una cima.

LO SCHIANTO DEGLI YOUTUBER. Unico indagato dell'incidente di Roma (Suv di youtuber contro Smart, muore un bimbo di 5 anni) per omicidio stradale e lesioni è Matteo Di Pietro, il ventenne alla guida della Lamborghini, risultato positivo ai cannabinoidi. L'arresto non è scattato perché la positività non è alta, potrebbe aver consumato la droga nei giorni precedenti. Un altro dettaglio che fa accapponare la pelle, uno dei tanti in questa vicenda. Ci sarebbe un video nelle chat dei residenti: un uomo che urla, la Smart accartocciata, la Lamborghini distrutta. E un ragazzo di spalle, in primo piano, con la t shirt targata The Borderline e con un cellulare in mano: continuavano a filmare, a disastro avvenuto. La sorellina di 4 anni di Manuel si è salvata perché proprio mercoledì si era seduta sul seggiolino del fratello e non nel suo rosa.

KATA VIA NEL TROLLEY. Quasi una settimana di ricerche e indagini: Kata, la bimba di 5 anni scomparsa nel nulla a Firenze sabato scorso, non si trova. La pista più forte è una vendetta nella guerra tra bande per la gestione del pagamento delle stanze (connazionali accusano la famiglia di Kata di essere parte attiva nella richiesta del pizzo, ma non ci sono riscontri). La domanda vera oggi è dove sia la piccola: come è stata portata via? L'ipotesi riportata oggi dalla stampa è che sia stata nascosta in un trolley o un borsone poi caricato su un'automobile. Il trolley potrebbe essere stato "parcheggiato" per un po' nei locali del condominio vicino, dove martedì si erano concentrati i controlli.

RIFORMA DELLA GIUSTIZIA. Il consiglio dei ministri ha approvato la riforma della giustizia. Il ministro Nordio, che aveva criticato le interferenze dei giudici, si augura una rapida approvazione in parlamento. L'Anm vede una 'prevedibile incostituzionalità' sull'eliminazione del potere di appello del pm. Secondo le voci critiche, un mini disegno di legge - perché questo è la riforma - "contro" i giudici e "contro" la libertà di stampa, con il bavaglio sulle intercettazioni. C'è molto garantismo: abrogazione del reato di abuso d'ufficio; impossibilità dei pubblici ministeri di fare appello in secondo grado per tantissimi processi; il divieto di inserire i nomi di terze persone negli atti salvo casi necessarissimi; un interrogatorio "di garanzia" per chi vogliono arrestare, svelando le loro carte in largo anticipo (ma non per i reati gravi). E poi il divieto imposto ai giornalisti di pubblicare gran parte delle intercettazioni.

ALLUVIONE, DOVE SONO I SOLDI. Gli amministratori locali chiedono di fare in fretta: è stato un flop il secondo incontro a Palazzo Chigi tra l'esecutivo e i rappresentanti dei territori alluvionati. La promessa di Giorgia Meloni di arrivare a "indennizzi del 100%" traballa. Il ministro della Protezione civile Nello Musumeci contesta la cifra presentata dalle autorità territoriali: 8,8 miliardi, di cui 1,8 per l'emergenza immediata. Il governo vuole prima concordare i cantieri: "Non siamo un bancomat", avrebbe detto l'esponente del governo a Bonaccini. Nel 2023 saranno emessi francobolli con sovrapprezzo per l'assistenza ai profughi dell'Ucraina e a favore delle zone colpite dall'alluvione di maggio scorso. 

Vi segnalo inoltre, in breve:

FORZA ITALIA A TAJANI. In 29 anni Forza Italia non ha mai fatto un congresso, ora inizia la traversata nel deserto. Temporanamente sarà nominato presidente Antonio Tajani.

FUNERALE DI FRANZONI. Oggi alle 11.30 nella chiesa San Giovanni in Monte di Bologna si tengono i funerali di Flavia Franzoni, la moglie di Romando Prodi. Tra gli altri sono attesi gli ex presidenti del Consiglio Mario Draghi, Enrico Letta e Mario Monti.

GIALLO ASINARA. Davide Calvia, il 38enne coinvolto nel naufragio al largo dell'Asinara il 12 aprile scorso e ritrovato dopo 10 giorni sul litorale di Castelsardo, non è annegato. L'autopsia ha stabilito che la morte è stata causata da ferite: sbalzato sugli scogli da vivo, o travolto da un'imbarcazione, o (meno probabile) pestato. Traballa la versione del superstite, il cugino.

DISASTRO ANDRIA-CORATO. Lo scontro tra treni in Puglia nel 2016 nel quale persero la vita 23 persone e altre 51 rimasero ferite fu causato da un errore umano e non dai mancati investimenti sulla sicurezza, secondo il tribunale di Trani: 2 condanne e 14 assoluzioni. Per i parenti delle vittime "una vergogna".

MESSINA DENARO. Il boss Matteo Messina Denaro avrebbe progettato di uccidere anche la nonna materna di sua figlia Lorenza, per contrasti familiari: emerge dal provvedimento con cui i giudici del Riesame hanno rigettato l'istanza di scarcerazione dell'amante Laura Bonafede.

L'INCIDENTE DELL'ESERCITO. Un mezzo militare dell'Esercito, un Jeep Defender, con quattro persone a bordo è finito in un dirupo. Tre morti sulle alture di Latte, a Villatella, frazione di Ventimiglia. In un altro incidente in Calabria un'auto finisce in un dirupo: morti madre e due figli.

MATRIMONIO ILIAD-VODAFONE. Prove tecniche di intesa dopo che Vodafone ha firmato l’intesa per fondere le sue attività inglesi con quelle di Hutchison, dando vita al leader del mobile locale che controllerà al 51%. Ora davvero una simile fusione potrebbe esserci anche in Italia con le attività tricolori di Iliad: se ne parla da tempo.

TALPA AL PENTAGONO. Un gran giurì federale ha incriminato la talpa dei leak del Pentagono Jack Teixeira: è accusato di aver volontariamente trattenuto e diffuso informazioni riservate legate alla difesa nazionale.

RUDI A NAPOLI. Aurelio De Laurentiis ha scelto, a sorpresa, Rudi Garcia: c'è l'ex tecnico della Roma per il dopo Spalletti sulla panchina del Napoli. Firmato un biennale.

LA FOTO DEL GIORNO. Uno scatto delle ultime ore, forse gli ultimi minuti di vita, delle centinaia di persone a bordo del peschereccio affondato al largo della Grecia, prima che la barca si ribaltasse. La foto è pubblicata dal quotidiano Kathimerini.

Kathimerini-2

Buona giornata, su Today.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento bambini morti nella stiva, Kata via nel trolley e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata
Today è in caricamento