Sabato, 20 Luglio 2024
Start, la rassegna di Today.it

Prima prova maturità 2024, cosa non va nel premierato di Meloni, caldo soffocante anche di notte (quando finisce) e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata

Start, la rassegna stampa di Today.it: edizione di mercoledì 19 giugno 2024. Le notizie del giorno

Buongiorno dalla redazione di Today.it. Ecco Start, le notizie da sapere per iniziare la giornata: è mercoledì 19 giugno 2024.

MATURITÀ AL VIA. Oggi, con inizio alle 8.30, la prima prova scritta della maturità 2024: è il giorno del tema per oltre mezzo milione di studenti delle scuole superiori. Gli studenti potranno scegliere tra sette tracce uguali per tutti, selezionate dal ministero e suddivise in tre tipologie: analisi di un testo di prosa o poesia, analisi e produzione di un testo argomentativo e riflessione critica su tematiche di attualità. Impazza il totoesame, come sempre si ipotizzano nomi a sorpresa, come furono ad esempio quelli di Claudio Magris nel 2013 o Giorgio Caproni nel 2017, autori generalmente poco studiati. Sei ore di tempo per consegnare l'elaborato e poi domani, sempre alle 8.30, c'è la seconda prova.

CARRETTE DEL MARE. Cala il silenzio sulle ricerche dei dispersi di uno dei più gravi naufragi di migranti degli ultimi tempi. Non è più l'epoca dei barconi con centinaia di persone a bordo. Sulle rotte del Mediterraneo sono stipati sempre più di frequente su "carrette del mare" in vetroresina o legno che non resistono alle prime onde. E il mare è ostile anche se calmo per imbarcazioni fatiscenti inchiodate alla deriva: resta dunque fondamentale non esitare sui soccorsi. Dall'inizio dell'anno sono 843 le vittime, ma ci sono stati realisticamente naufragi fantasma non documentabili. Ce ne si è resi conto, ad esempio, una settimana fa, quando il mare ha restituito 11 corpi, avvistati dall'alto dall'aeroplano di ricognizione dell'ong Sea Watch. Nel 2024 i numeri assoluti degli sbarchi sono in calo, ma ci sono molti più singoli naufragi di piccole carrette che mai e poi mai dovrebbero prendere il largo.

IL PROBLEMA DEL PREMIERATO. Dal Senato primo via libera al premierato, la "madre di tutte le riforme" voluta da Meloni, secondo cui così si dà stabilità alle istituzioni e si rafforza il diritto di scegliere da chi essere governati. C'è un grosso "ma": è inusuale per una democrazia parlamentare la contestualità dell'elezione del capo del governo con la selezione dei deputati e dei senatori. Si sancisce che c'è solo una maggioranza, i cittadini possono esercitare il loro potere di critica e di mutamento soltanto una volta ogni 5 anni. Salterebbe il bilanciamento tra scelta del capo del governo e scelta dei parlamentari. Macron o Biden, tanto per intenderci, non hanno per forza la maggioranza in parlamento. I candidati premier avrebbero potere assoluto di fatto anche sulle liste elettorali. E il presidente della Repubblica sarebbe svuotato di senso.

L'OFFENSIVA RUSSA. Secondo vari osservatori e analisti militari, in Ucraina potrebbe iniziare da un momento all'altro un'offensiva d’estate russa, terminata ormai quella a nord della città di Kharkiv. Vicino a Borova, quindi a metà strada fra il Donbass e Kharkiv, la terza Brigata d’assalto ucraina (erede del battaglione Azov) ieri ha lanciato un allarme perché i russi starebbero ammassando diecimila truppe e molti mezzi. Non è chiaro se in preparazione di uno sfondamento. Certo è, nota Daniele Raineri su Repubblica, che "i giorni utili per combattere e avanzare prima del ritorno del cattivo tempo scorrono via veloci e la Russia, se davvero intende lanciare un attacco risolutivo da Est, non può esitare ancora per molto". La guerra in Ucraina è arrivata al giorno numero 847.

QUANDO FINISCE IL CALDO RECORD. Siamo nel pieno dell'ondata di caldo, che però non avrà una gran durata. Le giornate clou, con quota 40 gradi sfondata, sono mercoledì, giovedì e venerdì poi è previsto l'ingresso di aria più fresca atlantica che porterà anche dei forti temporali. Oggi occhi puntati su Firenze, Roma, Bari, Palermo. Domani grandissimo caldo a Bologna, Bolzano, Genova, Firenze, Roma, Pescara, Perugia, Napoli, Bari, Cagliari, Palermo. Afa a Milano. Caratteristica comune a tutte le grandi città è che il caldo si farà sentire fino a notte fonda, con punte di 30 gradi anche a mezzanotte. Venerdì primo lieve calo del termometro al Nord, sabato al Centro, domenica un po' di fresco anche al Sud.

Vi segnalo inoltre in breve:

PROVE DI OPPOSIZIONE. Per la prima volta da anni tutte o quasi le forze di opposizione in piazza unite a manifestare, a Roma, contro premierato e autonomia. Pd, Verdi-Sinistra, M5s, Più Europa, Rifondazione comunista, Arci, Cgil e sindacati di base. L'inizio di percorso unitario, che non è chiaro dove possa portare. Il collante è solo la critica alle riforme meloniane, ritenute sgangherate e pericolose.

STIPENDI. Il nuovo Patto di stabilità costringerà l'Italia a tirare la cinghia sul fronte dei conti pubblici, e servirà  con ogni probabilità un aggiustamento pesante che influirà sulla prossima manovra: molto difficilmente il taglio del cuneo fiscale potrà essere confermato. Il governo non sa come reperire la gran parte delle risorse necessarie a confermare gli sgravi fiscali in vigore sui redditi medio-bassi.

DEPUTATO CON PISTOLA. Lesioni colpose, omessa custodia di armi, accensioni ed esplosioni pericolose e porto illegale d'arma. Sono le ipotesi di reato per cui la procura di Biella ha chiesto il rinvio a giudizio per Emanuele Pozzolo dopo la chiusura delle indagini preliminari sui fatti di Capodanno. Pozzolo è diventato una spina nel fianco di Meloni, emblema di una classe dirigente fonte di imbarazzo per la premier.

L'INCIDENTE IN FRANCIA. Strage di giovanissimi sull'asfalto, tre auto si scontrano e una prende fuoco: sette morti (cinque tra 17 e 19 anni). Francia sotto shock per l'incidente stradale di martedì sera vicino a Chartres. Il bilancio è pesantissimo. Morta anche una coppia di anziani di 80 e 85 anni. Ci sono anche due feriti gravi.

STRAGI A GAZA. Due attacchi israeliani al campo profughi di Nuseirat, nella zona centrale della Striscia di Gaza hanno provocato la morte di almeno 17 persone nella notte tra lunedì e martedì. Secondo Al Jazeera, il primo attacco aereo ha ucciso dieci persone, tra cui donne e bambini, cinque dei quali appartenevano alla stessa famiglia. Un'ora dopo, un secondo attacco ha preso di mira un'altra casa, uccidendo altre sette persone. 

LAMPI AZZURRI. A Turku Marcell Jacobs vince i 100 metri in 9"92 e Chituru Ali arriva secondo in 9"96. Mai due azzurri erano andati contemporaneamente sotto i 10 secondi sulla stessa pista nella gara più spettacolare dell'atletica leggera. Alle Olimpiadi di Parigi ci sarà da divertirsi.

Buona giornata su Today.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima prova maturità 2024, cosa non va nel premierato di Meloni, caldo soffocante anche di notte (quando finisce) e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata
Today è in caricamento