rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022

Studentessa stuprata in India: 600 chitarristi la ricordano suonando "Imagine" di John Lennon

Commovente esibizione di 600 chitarristi che hanno suonato, tutti insieme, "Imagine" di John Lennon per ricordare la studentessa morta dopo lo stupro di gruppo a Nuova Delhi

L'hanno voluta ricordare così, unendo il proprio strumento musicale, d'amore, contro l'odio della violenza sessuale: un gruppo di 600 chitarristi indiani ha reso un omaggio musicale alla studentessa morta per le ferite riportate dopo lo stupro collettivo su un autobus di Nuova Delhi, suonando "Imagine" di John Lennon per diffondere "speranza e pace".

I chitarristi si sono esibiti durante un festival di musica a Darjeeling (nell'est), tre settimane dopo la violenta agressione della studentessa di 23 anni. "Abbiamo scelto questa canzone perché parla di speranza, di pace e di promesse", ha spiegato Sonam Bhutia, uno degli organizzatori del festival di Darjeeling.

Stuprata più volte, aggredita sessualmente con una barra di ferro a bordo di un autobus, la studentessa in kinesiterapia è stata poi gettata dal mezzo in corsa con il suo fidanzato con cui era andata al cinema, il 16 dicembre scorso.

La ragazza è deceduta sabato a Singapore, dove era stata trasferita in un ospedale in gravissime condizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentessa stuprata in India: 600 chitarristi la ricordano suonando "Imagine" di John Lennon

Today è in caricamento