rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024

Uomo accusato di stupro assolto dal giudice: "La ragazza poteva chiudere le gambe"

Robin Camp, giudice della Corte Federale del Canada, rivolgendosi a una giovane di 19 anni durante il processo al suo presunto stupratore ha pronunciato parole che non sono passate inosservate

L'ha detto davvero, in un'aula di tribunale. Robin Camp, giudice della Corte Federale del Canada, rivolgendosi a una giovane di 19 anni durante il processo al suo presunto stupratore, ha affermato davanti ai presenti sbigottiti: "Se non voleva essere penetrata, perché non ha provato ad abbassare il sedere o a chiudere le gambe tenendo unite le ginocchia?". Il giudice riteneva che il sesso fosse stato consenziente, e ha assolto l'imputato.

Le parole dell'uomo di legge non sono passate inosservate, e dopo un primo ricorso per il presunto stupratore è iniziato un nuovo processo. Ma la vicenda non è finita così. E' stata avviata un'inchiesta interna alla Corte Federale, Camp è stato obbligato a frequentare corsi di aggiornamento ed è stato sospeso da tutti i casi di violenza sessuale fino al termine dell'inchiesta, scrive il Calgary Herald.

Fonte: Calgary Herald →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo accusato di stupro assolto dal giudice: "La ragazza poteva chiudere le gambe"

Today è in caricamento