Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Il nome di Paratici nell'inchiesta sull'esame di Suarez

Il dg della Juventus chiamato in causa nelle intercettazioni. Lui: "Non so nulla"

C'è anche il nome di Fabio Paratici, responsabile dell'area tecnica della Juventus, nelle intercettazioni dell'inchiesta sull'esame di italiano di Luis Suarez. Ma lui dice di non saperne nulla e di non aver mai perorato la causa della cittadinanza per il calciatore uruguaiano. Ieri la società bianconera era stata chiamata in causa nella vicenda. Oggi tocca a Paratici, come racconta Repubblica

Al telefono, senza sapere di essere intercettati, i vertici dell’Università per Stranieri di Perugia parlano a ruota libera del club torinese e citano anche un nome pesante: quello di Fabio Paratici, il responsabile dell’area tecnica, l’uomo del mercato bianconero. «Si è interessato Paratici», «ha chiamato», li sentono dire i finanzieri in ascolto, con riferimento alla vicenda del test di lingua italiana che il bomber uruguaiano ha sostenuto il 17 settembre scorso a Perugia.

Agli atti non ci sono telefonate dirette tra Paratici e componenti dell’Ateneo. Il suo nome spunta una prima volta in un’intercettazione tra il direttore generale dell’Università Simone Olivieri e la persona, residente a Perugia, a cui la Juve ai primi di settembre si è rivolta per capire se fosse possibile far sostenere a Suarez l’esame proprio lì. «Guarda che si è interessato Paratici», dice l’uomo a Olivieri. L’«interessamento», di cui non viene specificata la natura, rimbalza poi in altre conversazioni tra i cinque indagati dell’Università. Lo stesso Olivieri, sotto inchiesta per falso ideologico, violazione di segreto e corruzione, allude coi suoi colleghi a una chiamata di Paratici.

Il dirigente juventino, a fonti a lui vicine, ha spiegato di non aver mai avuto rapporti con l’Università. Agli esperti di calciomercato, tra l’altro, è noto il suo scetticismo verso l’idea di portare Suarez a Torino, perché i tempi per far ottenere all’uruguaiano il passaporto comunitario e chiudere l’acquisto entro il 5 ottobre, sono parsi sin da subito troppo stretti.

Intorno al 15 settembre, infatti, al giocatore viene comunicato che la Juve non è più interessata al trasferimento. L’informazione arriva anche all’Università per gli Stranieri. La professoressa Stefania Spina (indagata), che ha preparato Suarez in 4 lezioni di un’ora ciascuna su Teams, a ridosso dell’esame, commenta: «È mogio, ha saputo che la Juve non lo vuole più».

Al momento non risultano tesserati della Juve iscritti nel registro degli indagati della procura di Perugia. A impensierire il club bianconero potrebbero essere gli esiti di uno dei filoni di indagine aperti, quello che ipotizza la corruzione. Dal lato sportivo, invece, la società potrebbe rischiare già qualcosa. Il procuratore federale Giuseppe Chiné chiederà gli atti alla magistratura di Perugia. L’ipotesi a carico della società bianconera potrebbe essere la violazione dell’art. 32 del codice della Figc che recita: «È punibile chiunque provi direttamente o tenti di compiere o consenta che altri compiano atti volti a ottenere attestazioni o documenti di cittadinanza falsi o alterati per eludere le norme in materia di ingresso in Italia e di tesseramento di extracomunitari».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto tempo occorre per prendere la cittadinanza italiana (se non sei Suarez)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

-

Potrebbe interessarti

Il nome di Paratici nell'inchiesta sull'esame di Suarez
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...