rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

Suicida padre Lorenzo, accusato di abusi su minori: stava per essere portato in carcere

La notizia trova ampio spazio oggi sui principali quotidiani argentini. I presunti abusi sarebbero avvenuti tra il 1990 e il 2008 in varie parrocchie: le testimonianze

Si è suicidato padre Eduardo Lorenzo, un sacerdote argentino accusato di abusi sessuali nei confronti di minori. La notizia trova ampio spazio oggi sui principali quotidiani argentini.

È successo a La Plata, città a 60 chilometri da Buenos Aires. Il prete era accusato di almeno cinque casi di abuso: si è sparato un colpo di pistola alla tempia nella sede di un'associazione caritatevole dove viveva da qualche tempo. I presunti abusi sarebbero avvenuti tra il 1990 e il 2008 in parrocchie a Baires e altrove.

Suicida in Argentina sacerdote accusato di abusi

I cinque uomini che hanno testimoniato davanti al procuratore hanno riferito, "con evidente angoscia nonostante il tempo trascorso, un simile modus operandi da parte di Lorenzo" scrive oggi Pagina12 Il sacerdote era molto "amichevole" con gli adolescenti tra i 13 ei 15 anni che frequentavano la chiesa di San José Obrero de Berisso e la parrocchia dell'Immacolata Madre di Dio a Gonnet. Prima chiedeva massaggi ai piedi e alla schiena, a quel punto venivano commessi i presunti abusi sessuali.

Nella giornata di lunedì era stata diffusa la notizia che il giudice aveva accettato la richiesta di incarcerazione del religioso sollecitata dal pm dopo le denunce delle famiglie delle vittime, nonostante l'opposizione dei legali del sacerdote.

Fonte: Pagina 12 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicida padre Lorenzo, accusato di abusi su minori: stava per essere portato in carcere

Today è in caricamento