Lunedì, 18 Ottobre 2021

Kebab e sushi sono sicuri per la salute? Ecco i risultati dello studio

Il Fatto Alimentare spiega che ci ha pensato l'Azienda Usl Bologna a fare uno studio approfondito

Gli italiani vanno matti, non certo da oggi, per sushi e kebab. Ma sono prodotti sicuri per la salute? Il Fatto Alimentare spiega che ci ha pensato l'Azienda Usl Bologna a fare uno studio approfondito. Al centro dell'attenzione l’igiene, le modalità di conservazione e preparazione degli alimenti e la formazione del personale in 60 punti vendita.

Emilia Guberti, direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione dell’Ausl, dice: "La maggior parte del kebab venduto in Italia arriva congelato dalla Germania, anche se ci sono anche aziende italiane e greche; gli operatori scelgono delle pezzature di dimensione adeguata al consumo, in modo da esaurirle entro la giornata evitando scarti". Il rischio contaminazioni così si abbassa, e non di poco. Esito negativo infatti per tutte le indagini sui batteri Escherichia Coli, Salmonella, Lysteria, Campylobacter Clostridium. Ok anche l'igiene, secondo l'Usl il kebab è sicuro.

Non benissimo invece i risultati delle indagini sul sushi. E' una preparazione tradizionale giapponese molto complessa, ma i ristoranti sono quasi sempre gestiti da cinesi.

L’indagine, partita nel 2012, ha evidenziato che la maggior parte dei problemi derivava dal cattivo uso dell’abbattitore di temperatura, richiesto dalla legge nei casi in cui si intenda servire pesce crudo perché permette di eliminare eventuali larve di Anisakis. In alcuni casi si trattava di apparecchi inadeguati o usati in modo improprio.

Fonte: Il Fatto Alimentare →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kebab e sushi sono sicuri per la salute? Ecco i risultati dello studio

Today è in caricamento