Lunedì, 12 Aprile 2021

"Basta con i tamponi anali ai nostri cittadini": la richiesta del Giappone al governo cinese

Il nuovo test introdotto dalle autorità del 'Dragone' per rilevare la presenza del virus sta provocando molti imbarazzi tra la popolazione nipponica in Cina

Foto di repertorio

Stop ai tamponi anali per i cittadini giapponesi che entrano in Cina. È la richiesta avanzata alle autorità sanitatarie di Pechino dal capo segretario di gabinetto del governo del Giappone, Katsunobu Kato, che non ha nascosto le proprie perplessità sui metodi usati nel Paese del Dragone per rilevare la presenza del Sars-Cov-2. "Alcuni cittadini giapponesi - ha affermato Kato nel corso di una conferenza stampa - hanno riferito alla nostra ambasciata in Cina di essere stati sottoposti al tampone anale", una procedura che ha causato loro "una grande sofferenza psicologica".

Ma perché in Cina vengono usati i tamponi anali, anziché quelli rino-faringei? Di questa nuova modalità di testing introdotta dal governo cinese abbiamo parlato qualche settimana addietro. I tamponi anali vengono in realtà utilizzati solo per testare le persone ad alto rischio di contrarre il coronavirus: la pratica dunque non viene utilizzata in modo esteso come avviene per le altre tipologie di tampone. 

Il test, riservato per i casi ad alto rischio, prevede l'inserimento nel retto di un tampone di 2,5-5 centimetri, che viene poi testato per verificare la presenza del virus. Si tratta di un tipo di test ritenuto più accurato per identificare la presenza di un’infezione da Sars-Cov-2 in quanto, secondo le autorità cinesi, le tracce di virus potrebbero rimanere rilevabili per un tempo più a lungo nei campioni fecali rispetto alle vie respiratorie. Il tampone anale inoltre sarebbe più affidabile per rilevare la presenza del virus nei bambini e nei neonati.  

Resta il fatto che i cittadini giapponesi in Cina non sembrano proprio felici di sottoporsi a questa pratica. Il portavoce Kato ha fatto sapere che finora il Giappone non ha ricevuto alcuna risposta da Pechino.

Fonte: The Guardian →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta con i tamponi anali ai nostri cittadini": la richiesta del Giappone al governo cinese

Today è in caricamento