rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

Anche i più giovani dovranno fare la terza dose? Cosa dice l'esperto

Il microbiologo Guido Rasi invita a non cedere a "psicosi immotivate". Solo i dati ci diranno "se il decadimento della risposta immunitaria" coinvolge anche "i cinquantenni e le classi d’età inferiori"

La terza dose per tutti? Forse "col tempo ci si arriverà", ma "non lasciamoci catturare da psicosi immotivate". Per ora "è più importante distribuire il richiamo, il booster, agli ultrasessantenni", mentre per i più giovani i dati ci diranno "se il decadimento della risposta immunitaria" coinvolge anche "i cinquantenni e le classi d’età inferiori". In ogni caso "nessuno ci corre dietro". Parola di Guido Rasi, microbiologo e consigliere del commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo, che intervistato dal "Corriere della Sera" fa il punto sulla somministrazione del richiamo.

L'esperto sottolinea che "il decadimento dell'immunità è lineare, progressivo, non c'è una data di scadenza" e che "anche infettandoci, non rischiamo comunque di ammalarci delle forme severe di Covid-19 e di finire in ospedale". Insomma, l'effetto protettivo dei vaccini non sparisce da un giorno all'altro, anche se il microbiologo non esclude che il momento della terza dose possa arrivare anche per chi ha meno di 60 anni.

Il fatto che dopo sei mesi i primi vaccinati possano infettarsi con più facilità è comunque un problema se l'obiettivo è non lasciare campo al virus. "Arrivare a un numero più basso di contagi significa ridurre ulteriormente la circolazione del virus". Quanto al caso dei vaccinati con Johnson & Johnson, Rasi sottolinea che il richiamo sarà a base di un vaccino a mRNA, ma per adesso non c'è motivo di allarmarsi. "Come per tutti gli altri vaccini, anche per il Johnson & Johnson dopo due mesi comincia a declinare la risposta immunitaria ed è ragionevole che dopo sei mesi valga la pena ricevere una seconda somministrazione". 

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche i più giovani dovranno fare la terza dose? Cosa dice l'esperto

Today è in caricamento