rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sumatra

Pescatori trovano il grande tesoro di una civiltà scomparsa

Sono tornate alla luce monete di tutti i periodi, oro e statue, gemme, e un Buddha a grandezza naturale

Sarebbero i resti di un favoloso regno indonesiano, famoso per i suoi tesori d’oro e sono stati dei pescatori di Sumatra, esplorando il fiume Musi, vicino a Palembang, a estrarre negli ultimi cinque anni tutti i manufatti di una antica civiltà straordinaria: Srivijaya, un potente regno tra il VII e il XIII secolo, misteriosamente scomparso un secolo dopo. 

I pescatori dell’isola dell’Indonesia hanno trovato pietre preziose, anelli cerimoniali d'oro, monete e campane di monaci in bronzo. Uno dei ritrovamenti più incredibili finora è una statua di Buddha a grandezza naturale tempestata di gioielli dell'VIII secolo, che vale milioni di sterline. 

A spiegare da dove arrivino tutti quei preziosi, è stato l’archeologo Sean Kingsley, che ha raccontato come a Palembang, gli studiosi non erano riusciti a trovare molto di un regno, quello di Srivijaya, che in quel periodo era diventato crocevia di grandi scambi commerciali e punto di crescita economica. Ma "negli ultimi cinque anni sono emerse cose straordinarie. Monete di tutti i periodi, oro e statue buddiste, gemme, tutti i tipi di cose di cui potresti leggere in Sinbad il marinaio e pensare che sia stato inventato”. Ma è tutto vero e lo hanno portato alla luce un gruppo di pescatori locali.     

Fonte: Daily Mail →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescatori trovano il grande tesoro di una civiltà scomparsa

Today è in caricamento