Domenica, 16 Maggio 2021

Va al bancomat, trova 600 euro nella fessura e li restituisce: "I soldi non fanno la felicità"

In situazione del genere fare i furbi può costare una denuncia per furto

Soldi bancomat

Non ha fatto in tempo neppure ad inserire il bancomat che davanti ai suoi occhi si sono materializzati 600 euro, tondi tondi, gentilmente erogati dallo sportello. Lui però non ci ha pensato due volte: ha intascato le banconote e non appena ha potuto le ha riconsegnate al direttore dell’ufficio postale, nella speranza che possano tornare al legittimo proprietario. A ritrovare il denaro, in uno sportello dell’ ufficio postale di via Nuova Poggioreale, a Napoli, è stato un ragazzo di 33 anni.

"Probabilmente la persona che era lì prima di me, nella confusione non aveva ritirato", ha raccontato il 33enne a NapoliToday. Che poi ha aggiunto: "I soldi non fanno la felicità, le buoni azioni sì". Insomma, non è sempre verso che l’occasione fa l’uomo ladro. Vero è invece che le telecamere sono presenti in tutte le banche, all’interno e all’esterno. Di solito le banconote vengono "risucchiate" dalla macchina e i dati della mancata transazione fanno in modo che il corrispettivo venga riaccreditato sul conto corrente. Tuttavia se il cliente seguente in fila riesce ad intervenire prima dei trenta secondi di rito, non succede. Ed è un furto. Fare la cosa giusta dunque non è solo un obbligo morale: serve anche ad evitare una denuncia.

Fonte: NapoliToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va al bancomat, trova 600 euro nella fessura e li restituisce: "I soldi non fanno la felicità"

Today è in caricamento