Domenica, 20 Giugno 2021

Dopo 30 anni ritrova il motorino che gli avevano rubato da adolescente

Si tratta di un Garelli 'Noi' di colore blu rubato nel 1985. Il proprietario: "Me lo regalò mio padre. Lo terrò come una reliquia in suo ricordo"

Ha ritrovato il suo motorino rubato esattamente trent'anni dopo il furto. E' La Stampa a raccontare la singolare vicenda capitata ad un 50enne residente in Brianza, Pietro Pozzi. 

La storia inizia nei primi anni '80 quando papà Alberto regalò un Garelli 'Noi' blu al figlio Pietro, allora adolescente. Finché un giorno dell'aprile 1985, al momento di tornare a casa, Pietro ritrovò la catena spezzata e di quel motorino non seppe più nulla. 

Martedì scorso, a trent'anni dal furto, il colpo di scena: il "Garellino" è stato rintracciato su un monovolume diretto in Francia, fermato per un controllo dagli agenti di pattuglia al casello di Romagnano Sesia, sull’autostrada A26. Alla guida c'era un cittadino francese che non ha saputo dire nulla sulla sua provenienza ed è stato denunciato per ricettazione. 

Alla Stampa Pietro ha spiegato che terrà il motorino come una reliquia "in ricordo di mio padre, mancato tre anni fa".

Grazie agli agenti della polizia stradale per aver dato un lieto fine a una delle più cocenti delusioni vissute in quegli anni.

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 30 anni ritrova il motorino che gli avevano rubato da adolescente

Today è in caricamento