Martedì, 19 Ottobre 2021

La nuova "truffa del ciuccio caduto": così rubano in casa degli anziani

Varie le denunce arrivate negli uffici di un commissariato romano. Il modus operandi dei ladri è sempre lo stesso: racconta tutto RomaToday

ROMA - Sta prendendo piede un nuovo tipo di truffa ai danni degli anziani: è la truffa del ciuccio, così l'ha ribattezzata la stampa locale.

Il modus operandi è sempre lo stesso: la finta caduta del ciuccio da un piano superiore direttamente sul balcone delle vittime designate, con la successiva richiesta di poter accedere all’abitazione per recuperare il “particolare” oggetto. Ad operare due donne italiane arrestate ieri dagli agenti della Polizia di Stato nel quartiere Tuscolano.

Varie le denunce arrivate negli uffici del Commissariato Appio-Nuovo nell’ultimo periodo da persone anziane che hanno riferito agli investigatori questo particolare quanto insolito “modus-operandi” di due donne. 

Ieri la decisiva segnalazione che ha permesso di individuare e bloccare le due autrici dei furti. Intorno alle ore 11:00 l’attenzione degli agenti del reparto prevenzione Crimine del Lazio è stata attirata da urla provenienti dal portone di un palazzo di via Nocera Umbra. 

Anche in questa circostanza hanno suonato il campanello della vittima prescelta raccontando che dai piani superiori era caduto il ciuccio di un loro bambino sul suo balcone. La donna, fidandosi, le ha fatte inizialmente entrare per accedere al balcone, ma dopo pochi attimi, riflettendo sul fatto che negli appartamenti ai piani superiori non viveva nessun bambino piccolo, ha cominciato ad urlare.

Fonte: RomaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova "truffa del ciuccio caduto": così rubano in casa degli anziani

Today è in caricamento