Venerdì, 23 Luglio 2021

Maxi truffa "in nome di Madre Teresa": in due a processo

Un indiano, S.G.K, e un americano, R.G., sono a processo a Milano con un'accusa pesante. I due avrebbero raccolto oltre 800 mila euro da molti "piccoli benefattori" italiani sfruttando il nome di Madre Teresa di Calcutta, senza avere in realtà alcun legame con la congregazione delle "Missionarie della Carità"

A processo un indiano e un americano: sfruttavano il nome di Madre Teresa

E' il sito Affaritaliani.it a raccontare come sono andate le cose. Un indiano, S.G.K, e un americano, R.G., sono a processo a Milano con un'accusa pesante.

I due avrebbero raccolto oltre 800 mila euro da molti "piccoli benefattori" italiani sfruttando il nome di Madre Teresa di Calcutta. Il denaro non veniva dato in beneficenza, ma finiva nelle tasche dei due. 

Il nome dela sedicente associazione al centro dell'inchiesta condotta dalla Procura di Milano è 'Devoti Madre Teresa Per i Bambini Onlus'. L'associazione non aveva alcun reale legame con la congregazione delle 'Missionarie della Carita''. 

L'indiano, legale rappresentante dell'associazione, e l'amministratore di fatto americano, sono imputati davanti alla prima sezione penale del Tribunale milanese per una presunta evasione fiscale da oltre 340mila euro perché l'associazione non aveva presentato la dichiarazione dei redditi del 2008.

Gli inquirenti non hanno potuto contestare anche l'accusa principale di truffa, in quanto e' un reato perseguibile solo a querela di parte e nessuno dei benefattori, rimasti all'oscuro dei veri scopi dell'associazione, l'ha presentata.

Fonte: Affaritaliani.it →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi truffa "in nome di Madre Teresa": in due a processo

Today è in caricamento