Donald Trump candidato al Nobel della Pace?

Basta un rappresentante delle istituzioni norvegesi in carica per ottenere la candidatura. Christian Tybring-Gjedde, parlamentare di estrema destra, ha scelto il presidente Usa

Donald Trump è stato nominato per il premio Nobel per la Pace 2021 da un parlamentare di estrema destra norvegese. Christian Tybring-Gjedde ha scelto il presidente degli Stati Uniti riconoscendogli i meriti nella normalizzazione dei rapporti tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti. Il meccanismo di nomina ai Nobel è molto semplice. Basta infatti che a presentare la nomina sia un politico norvegese in servizio a livello nazionale o un capo di Stato. Tutt'altro poi il meccanismo per la reale assegnazione del premio. Il politico norvegese ha dichiarato a Fox News che Trump merita il riconoscimento “per i suoi meriti, penso che abbia cercato di creare la pace tra le nazioni di più rispetto alla maggior parte degli altri candidati ai premi per la pace”. Il presidente americano ha immediatamente risposto con un ringraziamento su Twitter all'uscita della notizia che sta facendo il giro del mondo.

I motivi della nomina 

Tybring-Gjedde ha specificato in una lettera di nomina tutti i motivi per i quali ha scelto il Tycoon. “Poiché si prevede che altri paesi del Medio Oriente seguiranno le orme degli Emirati Arabi Uniti, questo accordo potrebbe essere un punto di svolta che trasformerà il Medio Oriente in una regione di cooperazione e prosperità”. Per il deputato norvegese si tratta già della seconda nomina indirizzata al presidente Trump. Già nel 2018, insieme a un collega, presentò la candidatura per il presidente statunitense in quell'occasione per i suoi sforzi per la conciliazione tra Corea del Nord e Corea del Sud. In quell'occasione la candidatura non ebbe seguito. Un gruppo di repubblicani della Camera dei rappresentanti inviò anche una lettera indirizzata all'accademia con la quale si chiedeva che prendesse in considerazione di assegnare il premio l'anno successivo a Trump. Le candidature di Trump hanno avuto dei precedenti ancora più spinosi. Nel 2017 vennero presentate delle nomine misteriose che poi si rivelarono false. Il comitato delle accademie le ritirò e investì le autorità norvegesi di polizia di indagare sull'accaduto. Inoltre venne contattata l'Fbi per ottenere ulteriori informazioni sulla vicenda e provare a rintracciare gli autori del falso.

I precedenti vincitori tra i presidenti americani 

La candidatura di oggi non è quindi una novità assoluta e il clamore mediatico sviluppatosi in questi giorni è frutto di un fraintendimento di base. In realtà, a causa della così bassa soglia d'accesso alle candidature, per ogni edizione figurano centinaia di candidati con nessuna speranza di ricevere il premio. Sono per esempio 318 i candidati per il 2020 e non è stato ancora scelto il vincitore. Dalla stessa accademia che poi assegna il premio non è possibile avere alcun commento rispetto ai candidati. Tutte le operazioni e valutazioni che poi portano all'assegnazione dei premi devono rimanere segrete per 50 anni da regolamento. Esistono tra i presidenti degli Stati Uniti dei diversi precedenti di vittoria del premio. Il primo a ricevere il prestigioso riconoscimento è stato Woodrow Wilson nel 1920, Jimmy Carter nel 2002, Barack Obama nel 2009. Tra i vicepresidenti l'ha vinto Al Gore nel 2007.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: The Guardian →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento