Giovedì, 17 Giugno 2021

Uccide il chirurgo estetico per il naso venuto male

E' successo in Russia. Yury Lebedev, 34 anni, ha preso a fucilate il chirurgo Alexander Remizov e poi si è suicidato

Foto d'archivio

Una serie di rinoplastiche andate male sono costate la vita a un chirurgo russo. Ad ucciderlo, a colpi di fucile, un 34enne di San Pietroburgo, Yury Lebedev, che poi si è suicidato.

Lebedev si era sottoposto a una serie di operazioni al naso, che tuttavia non avevano dato i risultati sperati. Così ieri s'è recato presso l'ospedale delle Ferrovie russe e ha preso a fucilate il chirurgo Alexander Remizov.

"Il presunto motivo dell'assassinio è l'insoddisfazione dell'uomo per le diverse operazioni estetiche condotte nel suo ospedale", hanno affermato gli inquirenti.

Lebedev era arrabbiato per il risultato di molte operazioni al naso e una alle orecchie, secondo quanto scrive il sito di notizie locali Fontanka.ru. Il chirurgo, in realtà, pur essendo responsabile delle terapie applicate a Lebedev, non aveva materialmente realizzato le operazioni. 

Fonte: The Telegraph →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide il chirurgo estetico per il naso venuto male

Today è in caricamento