Sabato, 25 Settembre 2021

Orrore in vacanza: 21enne sbranata dagli squali davanti ai genitori

La vittima si chiamava Jordan Lindsey e si trovava alle Bahamas insieme alla famiglia. Per lei non c'è stato nulla da fare

Jordan Lindsey nella foto pubblicata sulla pagina GoFundMe

Incubo nelle acque di Rose Island, alle Bahamas: una ragazza di 21 anni Jordan Lindsey è morta dopo essere stata attaccata da tre squali mentre stava facendo snorkeling.

La terribile scena si è verificata davanti agli occhi dei genitori che si trovavano in vacanza insieme alla giovane, rimasti impassibili e impotenti mentre la giovane veniva divorata. I due hanno provato  ad avvisare la figlia dell'avvicinarsi degli animali, ma lei non ha sentito le urla provenire dalla spiaggia e non ha sentito nulla.

Come raccontato da Cbs News, per la 21enne non c'è stato nulla da fare: i medici del Doctor's Hospital di Nassau hanno potuto soltanto constatare il decesso. Troppo gravi le ferite inferte sul suo corpo dagli squali: il braccio destro le era stato strappato, mentre gli altri arti presentavano tagli e lacerazioni profondissime.

Adesso la famiglia desidera riportare in California la salma della ragazza, ma il costo del trasporto dalle Bahamas agli Stati Uniti è molto elevato, motivo per cui è stata avviata una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe

Fonte: Cbs News →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in vacanza: 21enne sbranata dagli squali davanti ai genitori

Today è in caricamento