Sabato, 24 Luglio 2021
Brasile

Ubriaco va a fare pipì in mare: azzannato e ucciso da uno squalo

Lo squalo gli ha strappato la mano e una parte della gamba. La tragedia nelle acque di Piedade Beach, in Brasile

Il cadavere mutilato fotografato dai passanti: è morto così il 51enne Marcelo Rocha Santos dopo essere stato dilaniato da uno squalo a Piedade Beach, nella città brasiliana di Jaboatao dos Guararapes. L'incidente è avvenuto lo scorso sabato 10 luglio: la corsa in ospedale nella vicina città di Recife è stata però inutile.

Secondo quanto ricostruito dai quotidiani locali l'uomo è stato azzannato ad una mano e ad una gamba dopo essersi avventurato nelle acque dell'oceano vicino a un'area della spiaggia dove c'erano stati 12 precedenti attacchi di squali. Un bagnino era in servizio in quel momento, ma non è stato in grado di impedire l'aggressione.

Un conoscente della vittima, Edriano Gomes, ha detto ai giornalisti che il 51enne aveva bevuto con gli amici ed era entrato in acqua per urinare: "Era con un mio amico che era con lui in mare. Improvvisamente, ha visto l'uomo che lottava. C'era molto sangue nell'acqua" ha raccontato come riporta il Daily Mail. Gli amici di Marcelo hanno portato l'uomo a riva, ormai priva di sensi. Il trasporto in ospedale purtroppo non è servito a salvargli la vita.

Fonte: Dailystar →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco va a fare pipì in mare: azzannato e ucciso da uno squalo

Today è in caricamento