Martedì, 3 Agosto 2021

Siria, un milione di bambini profughi. E dall'inizio della guerra ne sono morti 7.000

"Il milionesimo bambino rifugiato non è solo un numero - ha sottolineato Anthony Lake, Direttore esecutivo del Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (Unicef) - è un bambino reale, strappato alla propria casa, forse anche alla propria famiglia, e costretto ad affrontare orrori che noi possiamo comprendere solo in parte"

Al terzo anno di guerra in Siria, il numero di bambini costretti ad abbandonare la propria terra come rifugiati è ora salito ad un milione.

"Il milionesimo bambino rifugiato non è solo un numero - ha sottolineato Anthony Lake, Direttore esecutivo del Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (Unicef) - è un bambino reale, strappato alla propria casa, forse anche alla propria famiglia, e costretto ad affrontare orrori che noi possiamo comprendere solo in parte". "Tutti noi dobbiamo condividere questa vergogna - ha aggiunto - perché mentre noi lavoriamo per alleviare le sofferenze di coloro che sono colpiti dalla crisi, la comunità globale ha mancato alla propria responsabilità nei confronti di questo bambino. Dovremmo fermarci e chiederci come possiamo, in tutta coscienza, continuare a deludere i bambini della Siria".

Da parte sua, l'Alto Commissario Onu per i Rifugiati, António Guterres, ha sottolineato come "ciò che è in gioco adesso non è altro che la sopravvivenza e il benessere di una generazione di innocenti".

In base ai dati forniti dalle due agenzie dell'Onu i bambini costituiscono la metà di tutti i rifugiati provocati dal conflitto in Siria. Molti di loro sono riusciti a raggiungere Libano, Giordania, Turchia, Iraq ed Egitto. Sempre più numerosi anche i siriani che fuggono verso i paesi del Nord Africa e dell'Europa. Gli ultimi dati mostrano che 740mila bambini rifugiati siriani hanno meno di 11 anni.

All'interno della Siria, secondo l'Alto Commissario per i Diritti Umani, sono stati circa 7.000 i bambini uccisi durante il conflitto, mentre le stime di Unhcr e Unicef dicono che sono oltre 2 milioni i bambini sfollati all'interno del paese.

[Video] Armi chimiche in Siria: ecco le immagini shock dei cadaveri senza ferite

Lo sconvolgiomento fisico, la paura, lo stress e i traumi subiti da così tanti bambini rappresentano tuttavia solo una parte della crisi che colpisce i minori; le agenzie Onu evidenziano infatti le minacce che il lavoro minorile, i matrimoni precoci, il potenziale sfruttamento sessuale e il traffico di esseri umani pongono sui bambini rifugiati. Oltre 3.500 bambini hanno attraversato la frontiera siriana per cercare rifugio in Giordania, Libano e Iraq non accompagnati o separati dalle proprie famiglie. L'Unhcr e l'Unicef ricordano che il Piano di risposta regionale per i rifugiati della Siria, attraverso il quale sono stati richiesti 3 miliardi di dollari per rispondere alle gravi necessità dei rifugiati fino al prossimo dicembre, è attualmente finanziato solo per il 38%. Un maggior flusso di finanziamenti rappresenta comunque solo una parte della risposta che serve a soddisfare le necessità dei bambini, sottolineando le due agenzie in un comunicato.

"È infatti necessario un impegno più intenso per trovare una soluzione politica alla crisi in Siria - concludono - le parti in conflitto devono cessare di prendere di mira la popolazione civile e devono porre fine al reclutamento dei bambini. I bambini, gli adolescenti e le loro famiglie devono poter lasciare la Siria in sicurezza e le frontiere devono rimanere aperte in modo che essi possano attraversarle e raggiungere la un rifugio sicuro".

Fonte: BBC News →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siria, un milione di bambini profughi. E dall'inizio della guerra ne sono morti 7.000

Today è in caricamento