rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Ungheria: Orban decora tre "intellettuali" razzisti

Il premier ungherse torna a sfidare le opposizioni e l'Europa decorando tre personalità di estrema destra e apertamente razziste

Dopo le contestate modifiche alla Costituzione una nuova bufera si abbatte sul premier conservatore ungherese Viktor Orban, che torna a sfidare le opposizioni e l'Europa  decorando tre personalità di estrema destra e apertamente razziste.
Queste sono un giornalista tv, un archeologo e un cantante rock.

Tra i tre 'intellettuali' decorati c'è Kornel Bakay, un archeologo noto per le sue teorie antisemite che in passato aveva affermato che sarebbero stati gli ebrei ad organizzare il commercio degli schiavi nel Medio Evo.
C'è poi Ferenc Szaniszlo, giornalista della Echo TV, vicino al partito di Orban, il Fidesz, che recentemente è stato sanzionato dall'Autorità di sorveglianza dei media per avere definito i Rom delle "scimmie".
Il terzo è il cantante Janos Petras, del gruppo rock Karpatia: la sua band in passato ha partecipato ad una marcia della Guardia ungherese - un'organizzazione paramilitare dichiarata fuorilegge - e nelle sue canzoni ha chiesto di rivedere i confini nazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ungheria: Orban decora tre "intellettuali" razzisti

Today è in caricamento