Unicef: "Cittadinanza onoraria a tutti i minori stranieri che vivono in Italia"

Mentre l'Unicef lancia la sua iniziativa il ministro Riccardi ribadisce l'impegno del governo per lo "ius soli"

"Quasi un milione di minorenni di origine straniera vive in Italia e di questi più di 500 mila sono nati nel nostro Paese. Per questo motivo abbiamo deciso di richiamare l'attenzione sull'uguaglianza dei diritti di tutti i minorenni e la non discriminazione dei bambini e degli adolescenti di origine straniera che sono tra noi."

Con queste parole Giacomo Guerrera, presidente dell'Unicef Italia, introduce l'iniziativa della sua associazione finalizzata a far sì che Comuni e altri enti riconoscano fin da subito la cittadinanza onoraria ai bambini nati entro i confini italiani da cittadini di altre nazionalità.

Il governo, con il ministro dell'Integrazione Andrea Riccardi, pur non pronunciandosi direttamente su questa iniziativa, di fatto la avalla idealmente rilanciando l'impegno dell'esecutivo per il riconoscimento del cosiddetto "ius soli", ovvero l'acquisizione automatica della cittadinanza per tutti coloro che nascono sul suolo italiano.

Fonte: Corriere della Sera →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento