Venerdì, 30 Luglio 2021

Detenuti evadono grazie ad Irma: 47 i morti per l'uragano del secolo

Breccia in una prigione delle Isole vergini britanniche, evadono in 100. Negli Stati Uniti polemiche contro il direttore del Pizza Hut di Jacksonville che promette sanzioni ai dipendenti in fuga dall'uragano del secolo. Secondo le prime stime si contano danni per milioni di dollari, 37 morti nei Caraibi e 10 negli Usa

Miami, Florida, 10 Settembre 2017

Irma 'libera' 100 detenuti molto pericolosi nelle Isole vergini britanniche. La prigione in cui erano rinchiusi è stata colpita e danneggiata dall'uragano e si è aperta una "breccia". I Royal Marines secondo il Daily Telegraph sarebbero sulle tracce degli evasi. Nel territori britannici nei Caraibi Irma ha fatto nove morti, cinque nelle Isole Vergini e quattro ad Anguilla. In totale i morti nelle isole caraibiche hanno raggiunto le 37 vittime, di cui 10 solo a Cuba. 

In Florida quasi 7 milioni di persone senza elettricità

E' di 11 milioni il bilancio ancora provvisorio del passaggio sugli Stati Uniti di Irma, l'uragano declassato a tempesta tropicale che si è portato sulla Georgia e i cui effetti si stanno già sentendo nelle due Caroline, in Kentucky e in Tennessee.

Il bilancio più pesante si registra in Florida, con sette morti collegati ai venti fino a 200 chilometri orari e alle piogge. Altre tre vittime in Georgia (tra cui un bambino evacuato dalla Florida e deceduto in un incidente stradale e un uomo investito da un albero che ha sfondato la finestra e lo ha travolto mentre era sul letto) e una in South Carolina (un 57enne colpito dal ramo di un albero).

In Florida e negli altri Stati interessati da Irma 12 milioni e mezzo di persone sono rimaste senza elettricità e c'è il rischio che il blackout duri "diverse settimane", ha avvertito il consigliere della casa Bianca per la Sicurezza Interna, Tom Bossert, il quale ha spiegato che per il ritorno a casa degli evacuati si deve attendere il via libera delle autorità.

Il sindaco di Miami, Carlos Gimenez, ha avvertito che ci vorrà tempo anche per il ripristino della piena circolazione sulle strade.

Licenziati se scappano da Irma, polemiche in Florida

Il direttore del Pizza Hut di Jacksonville, in Florida, sapeva bene di essere sulla rotta dell'uragano Irma, ma mai avrebbe immaginato di ritrovarsi nell'occhio del ciclone. Fortuna per lui, solo metaforicamente. Su Twitter, racconta il Washington Post, l'uomo e' stato preso di mira dopo che alcuni dipendenti della famosa catena hanno pubblicato una nota in cui il manager minacciava di sanzioni disciplinari i dipendenti che avrebbero evacuato la zona in una fascia oraria diversa da quella stabilita dalla societa': ovvero "non prima delle 24 ore dall'arrivo di Irma". I dipendenti sarebbero poi dovuti tornare al lavoro "entro le 72 ore successive". Chi non sarà presente sarà considerato assente ingiustificato e "saranno avviate le procedure" per le sanzioni. "Dopo la tempesta, avremo bisogno di tutto il personale per rimettere in piedi il negozio e servire la nostra comunita'". "Una politica vergognosa", l'ha definita il popolo di Twitter.

Soprattutto se si considera che muoversi durante le 24 ore che precedono un uragano è molto rischioso: i rifornimenti sono ridotti all'osso e il traffico può trasformarsi in una trappola infernale.

A Sugar Land, in Texas, una decina di giorni fa, dopo il passaggio dell'urgano Harvey, la stessa catena aveva mobilitato dipendenti e amici per consegnare 120 pizze gratis agli abitanti della zona. In kayak.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Washington Post →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti evadono grazie ad Irma: 47 i morti per l'uragano del secolo

Today è in caricamento