Giovedì, 21 Ottobre 2021
Non riconosciuti

Centomila lavoratori col vaccino "sbagliato": niente Green Pass dal 15 ottobre?

Le stime parlano di circa centomila lavoratori che nei mesi passati erano tornati a casa all'estero e hanno ricevuto Sinovac oppure Sputnik: cosa fare

Vaccinati sì, ma non con i vaccini approvati in Italia. Ed è un problema, pure grosso. Le stime parlano di circa centomila lavoratori che nei mesi passati erano tornati a casa in Asia, Sud America o Africa e hanno ricevuto Sinovac oppure Sputnik. Non essendo vaccini approvati dagli enti regolatori europei, non hanno diritto al Green Pass. Un problema per lavorare dal 15 ottobre 2021 in avanti.

Vaccinati all'estero: quando si ha diritto al Green Pass

A essere preoccupate sono decine di migliaia di colf, badanti ma anche lavoratori del settore agricolo o dell’edilizia. L'elevato tasso di lavoro nero in certi settori complica le stime precise. Se colf e badanti in Italia sono circa 2 milioni, solo la metà è in regola ( tra colf e badanti ci sono ancora tantissime persone non vaccinate, fino a 600mila). Gli esperti, anche al ministero, stimano che si tratti almeno di 100 o 150mila persone: hanno il vaccino fantasma e non gli spetta il certificato verde.

Le soluzioni ci sono: la prima, al vaglio in questi giorni,  prevede di fare una dose, “eterologa”, cioè di usare Pfizer o Moderna a sei mesi dalla vaccinazione con Sputnik o o Sinovac. Ma non ci sono precedenti e andrebbe coinvolta Aifa. "Sputnik non ha nemmeno il riconoscimento dell’Oms, che invece lo ha dato a Sinovac, ritenuto sicuro ed efficace", scrive Michele Bocci su Repubblica. Cosa fare, dunque?

Allora qualcuno ipotizza di fare come con San Marino, i cui abitanti hanno tutti ricevuto la somministrazione con il medicinale russo. Per loro si è deciso di rilasciare un Green Pass temporaneo, che tra l’altro scadrà proprio il 15 ottobre. Le persone che hanno fatto i vaccini non riconosciuti potrebbero così non lasciare il lavoro. Questa misura ovviamente potrebbe essere combinata con quella sul richiamo eterologo dopo sei mesi.

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centomila lavoratori col vaccino "sbagliato": niente Green Pass dal 15 ottobre?

Today è in caricamento