Sabato, 16 Gennaio 2021
Chiarezza

Cos'è questa storia del blu di metilene nelle fiale con gli avanzi del vaccino

Aggiungere colorante nelle fiale che contengono un avanzo di siero anti-Covid. Per renderlo inutilizzabile. L’obiettivo sarebbe evitare casi di vaccinazioni extra lista ma anche azzoppare il mercato nero. La proposta è della Sifo: "Recepita anche dall'Iss"

Il motivo è molto chiaro e importante. Aggiungere del blu di metilene o un altro colorante nelle fiale che contengono un avanzo di vaccino anti-Covid. Per renderlo inutilizzabile. A proporlo è la Sifo, la società dei farmacisti ospedalieri, per fare ordine, o almeno provarci in qualche modo, nella confusione riguardante la dose in più, la sesta, contenuta in tutte le confezioni del prodotto della Pfizer.

Vaccino: blu di metilene nelle fiale con gli avanzi?

Il blu di metilene è un composto organico della classe degli eterociclici aromatici. Trova impiego in molti campi differenti. A temperatura ambiente si presenta come un solido cristallino inodore di colore verde scuro, stabile all'aria e alla luce. Dissolto in soluzione acquosa assume intensa colorazione blu scuro. È un composto nocivo quasi inodore.

L’obiettivo sarebbe quello di evitare casi come quello di qualche giorno fa, dove alcuni operatori sanitari avrebbero chiamato a fine giornata amici e parenti per regalare vaccinazioni extra lista, con un’iniezione di vaccino ricavata dai fondi delle fialette. Ma c'è anche tutto il tema del traffico illecito di avanzi. In questi giorni i Nas - scrive oggi il Giornale -  stanno monitorando con preoccupazione "la possibile creazione di un mercato nero dei residui di vaccino messo in piedi da organizzazioni criminali che di improvvisato sembrano avere poco ma che si articolano in tutta Europa".

Basta il blu di metilene a risolvere tutto? A pensarlo con Sifo è stato "l’assessorato alla Sanità della Regione Lazio - dice il presidente nazionale dei farmacisti ospedalieri, Arturo Cavaliere - Questo semplice metodo assicura l’immediata identificazione dei residui di vaccino. Abbiamo registrato che questa nostra proposta è già stata recepita anche dall’Istituto Superiore di Sanità, confermando la velocità con cui in questo periodo stiamo riuscendo a gestire le problematiche che si creano in questo delicato tempo vaccinale, che richiede attenzione e tempestività su molti e differenti livelli di intervento". 

Fonte: Il Giornale →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è questa storia del blu di metilene nelle fiale con gli avanzi del vaccino

Today è in caricamento