Martedì, 27 Luglio 2021

Valentino Rossi: "Rinnovo per due anni e poi penso alle auto"

"Marquez mi ha fregato, faceva l'amico solo se mi batteva. Il vero uomo da battere in questa stagione è Lorenzo". Il pilota si confessa alla Gazzetta dello Sport

Infophoto

"Rinnovo e resto in sella fino a 39 anni e quando smetto mi dedicherò alle auto". Parola di Valentino Rossi che ha rilasciato una intervista alla Gazzetta dello Sport alla vigilia della partenza del mondiale di motoGp che vivrà in Qatar il 20 marzo il suo primo Gran Premio.

Con Marquez niente riavvicinamento: "Dopo quello che è successo - dice - non ci potrà mai essere un rapporto personale tra noi due. Neanche minimo. Ma dovremo essere avversari in pista. E lì tutti e due dovremo portarci rispetto".

"Da lui mi sono fatto fregare. Mi ha veramente tradito. E' arrivato dicendo che era mio tifoso ma sono tutte cagate. Io ci avevo creduto, ero pronto ad avere una rivalità matura. Ma da parte sua era tutta una bugia. Ad Assen ho capito che faceva il mio amico solo se mi batteva". L'uomo da battere è Lorenzo o Marquez? "Al momento più Lorenzo".

Sulla regola della penalità cambiata dice: "Al momento non ho capito bene cosa hanno fatto. Per me sarebbe stato molto meglio ricevere una penalità in Malesia e giocarmela a Valencia". Il rinnovo? "Sono abbastanza convinto di di continuare un paio di anni e Yamaha anche. A 39 anni potrò fare in auto le gare più affascinanti. La 24 ore di Le Mans o la Dakar".

Fonte: La Gazzetta dello Sport →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valentino Rossi: "Rinnovo per due anni e poi penso alle auto"

Today è in caricamento