Domenica, 1 Agosto 2021

Si riapre il caso dell'allevatore di maiali: entrambe le mogli sparirono nel nulla anni fa

Sarebbero state ritrovate delle ossa nei capannoni dove Valerio Sperotto allevava maiali. La prima moglie è scomparsa nel 1988, la seconda nel 1999. L'uomo nel frattempo è morto nel 2011

Immagine di repertorio Ansa

Si riapre il caso della scomparsa di due donne, Elena Zecchinato e Virignia Mihai, entrambi mogli di un allevatore morto nel 2011 di cui non si hanno più notizie da anni. Zecchinato, detta "Ivette" è sparita 30 anni fa, mentre di Virginia si sono perse le tracce dal 1999. Sperotto ha sempre negato ogni responsabilità. La Procura indaga per occultamento di cadavere. 

Un residente avrebbe dichiarato di aver visto uno scheletro scavando tra i capannoni abbandonati dove un tempo Sperotto allevava maiali. Dalle analisi dei carabinieri del Ris lo scheletro non è emerso, ma sono state ritrovate invece delle ossa, che verranno analizzate. 

A Velo d'Astico, il paesino dell'Alto Vicentino, la comunità è divisa su Sperotto.

Il Corriere della Sera riporta le dichiarazioni di alcuni residenti. "Sperotto si è portato i suoi segreti nella tomba - dice sottovoce un residente, quasi timoroso- , non parlava mai della sparizione delle mogli e nessuno di noi lo ha mai interrogato", mentre altri sono convinti della sua innocenza.

"Non l'ho  mai visto agitato o preoccupato, nemmeno quando era indagato per omicidio", dice un altro. Un parente dichiara: "Valerio sarebbe stato un demente a nascondere un corpo qui, sapeva che sarebbe stato il primo posto dove gli investigatori avrebbero cercato. Non troveranno nulla". 

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si riapre il caso dell'allevatore di maiali: entrambe le mogli sparirono nel nulla anni fa

Today è in caricamento