Martedì, 3 Agosto 2021

Organizza una "porno vendetta" e finge cancro per evitare processo

Il giovane ha pubblicato su un sito web un video dei suoi rapporti sessuali con la ex ragazza. Ma quando lei ha deciso di denunciarlo lui ha finto di avere un tumore incurabile, scusa utilizzata anche in tribunale

Una vendetta crudele e umiliante ai danni della fidanzata che semplicemente aveva deciso di lasciarlo: la storia del giovane Micheal Bull, 26 anni, lascia davvero senza parole. Aveva deciso ripreso i momenti intimi passati con quella donna e poi li aveva pubblicate sul web, inviandole centinaia di messaggi minatori. 

Quando la ragazza ha deciso di sporgere denuncia, lui ha cercato di impietosirla, raccontandole di essere affetto da un tumore incurabile. Ma in realtà era così. La denuncia è scatta comunque ma lui ha deciso di non mollare: per evitare il processo, che molto probabilmente lo avrebbe portato a una condanna, ha raccontato un'altra volta la storia del cancro, palesemente falsa. 

Né la sua ex né, tantomeno, i giudici ci sono cascati: è subito partita la perizia medica che ha smentito quanto raccontato dall'imputato. Insomma alla fine tutti i nodi sono venuti al pettine e il ragazzo è stato condannato.

Fonte: kentonline.co.uk →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Organizza una "porno vendetta" e finge cancro per evitare processo

Today è in caricamento