Lunedì, 18 Ottobre 2021

#vialadivisa, su facebook la campagna fotografica per Federico Aldrovandi

Le foto di migliaia di persone nel web per chiedere che i poliziotti che hanno ucciso Federico Aldrovandi non indossino più la divisa. Adesioni da tutto il mondo e in poche ore più di tre mila e cinquecento iscritti alla pagina facebook

Una pagina che possa essere 'un grande abbraccio alle famiglie delle vittime di stato, un abbraccio virtuale fatto di abbracci che arrivano da tutto il mondo'. Questo lo scopo di People for #vialadivisa, una comunità nata da poco su facebook per raccogliere i volti di chi chiede giustizia per questi crimini.

In particolare per una delle battaglie da tempo combattuta dalla famiglia di Aldrovandi: che i poliziotti colpevoli dell'omicidio di Federico si 'tolgano la divisa' e non esercitino più la professione di tutori dell'ordine pubblico. Già tante erano state le persone che il 15 febbraio avevano sfilato accanto ai parenti e ai sopravvissuti agli abusi in divisa, durante la manifestazione a Ferrara, città di Federico. Quella mobilitazione chiedeva anche il numero identificativo per tutte le forze di polizia e l'istituzione del reato di tortura.

Chi non è potuto scendere in piazza quel giorno adesso sta riempendo i social network di foto, che non solo arrivano da diverse parti d'Italia ma da tutto il mondo: c'è chi si fotografa da Bologna e Roma e chi lo fa dalla Cambogia o da Buenos Aires. In poco tempo dal lancio la campagna ha già ricevuto più di tremila a cinquecento adesioni: chi si 'iscrive' posta una propria foto, mettendoci la faccia, e un cartello che indica il luogo di residenza. E ovviamente continua a chiedere verità e giustizia. Tra i volti spunta anche 'U Zulù' dei 99 Posse, gruppo musicale da sempre schierato con la famiglia Aldrovandi e con gli altri parenti e sopravvissuti della malapolizia.

 

Fonte: Facebook →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#vialadivisa, su facebook la campagna fotografica per Federico Aldrovandi

Today è in caricamento