rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Chi rinuncia al viaggio in Egitto ha diritto al rimborso

Data la difficile situazione nel Paese, il presidente del Codacons Carlo Rienzi avverte: "Qualora le agenzie di viaggio dovessero opporsi al rimborso integrale o alla sostituzione del pacchetto, i cittadini possono rivolgersi a noi per ottenere tutela legale"

ROMA - Mentre le associazioni Federconsumatori e Adusbef chiedono che la Farnesina sconsigli per motivi di sicurezza i viaggi in tutto l'Egitto, il Codacons rende noto che "i cittadini italiani che, a seguito dei cambiamenti politici e sociali in corso in Egitto, decidessero di disdire un viaggio acquistato in quell'area hanno diritto al rimborso integrale di quanto versato".

"E' comprensibile che gli utenti, in tale situazione di incertezza caratterizzata da scontri anche violenti in varie città del paese, preferiscano rinunciare a recarsi in Egitto, pur avendo già acquistato un viaggio o una vacanza in questo paese", aggiunge il Codacons. 

"In tal caso - afferma il presidente Carlo Rienzi - il diritto alla paura è un elemento sufficiente a garantire all'utente il rimborso integrale di quanto già versato per la vacanza, o il diritto alla sostituzione del pacchetto con altro di eguale valore, senza spese a suo carico". "Qualora le agenzie di viaggio dovessero opporsi al rimborso integrale o alla sostituzione del pacchetto, i cittadini - conclude Rienzi - possono rivolgersi al Codacons per ottenere tutela legale".

Fonte: Codacons →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi rinuncia al viaggio in Egitto ha diritto al rimborso

Today è in caricamento