rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

Lo "sposino pugliese" venti anni dopo: disoccupato e senza casa

Senza lavoro e con un figlio invalido, Giovanni - rintracciato da Barilive.it - chiede aiuto alle istituzioni. Venti anni fa fecero sorridere tutta Italia con l'idea della "crociera in Svizzera"

"Ci siamo conosciuti a Cellamare". Un'occasione speciale che ha fatto conoscere Giovanni e "Gina". Intervistati in tv, raccontarono la loro storia d'amore e il loro viaggio di nozze: "Partiremo in crociera". Dove farete tappa? "Napoli, Milano, la Svizzera"

Quel video, da allora, divenne uno dei più famosi d'Italia. 

Oggi Giovanni  Lorusso è ancora riconosciuto, per strada, grazie a quel video. Ma la storia che ha raccontato a Barilive è tutt'altro che divertente.

Con Gina non si è mai sposato: le promesse del famoso video, insomma, sono naufragate nei mari della Svizzera prima che i due abbiano proferito il fatidico 'sì'. Oggi ha una compagna, Anna, e un figlio invalido. Non ha un lavoro, né una casa e si arrangia con lavoretti che, ovviamente, non bastano a mantenere la famiglia. 

GUARDA IL VIDEO DEGLI SPOSINI PUGLIESI

Fino a pochi giorni fa con sua moglie e sui figlio vivevano un una casa in affitto a Bari. Una casa "fatiscente". Piena di muffa. Una casa che ha dovuto abbandonare. 

Ora, la sua famiglia sarà costretta a dividersi: ‘Gianni’ dalla madre, Anna da alcuni amici, il figlio da alcuni parenti. Una situazione drammatica  per un uomo che, eppure, vive con estrema dignità la sua condizione e ha ancora voglia di scherzare su quel video che lo ha reso, a suo modo, celebre.

Fonte: Barilive.it →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo "sposino pugliese" venti anni dopo: disoccupato e senza casa

Today è in caricamento