Venerdì, 22 Ottobre 2021
In primo grado / Bologna

L'uomo che drogava le amichette della figlia durante i pigiama party e abusava di loro

Un 46enne è stato condannato in abbreviato a 6 anni e 4 mesi per violenza sessuale

È stato condannato a sei anni e quattro mesi l'uomo di 46 anni di Imola, in provincia di Bologna, accusato di aver approfittato dei pigiama party che la figlia di 12 anni organizzava in casa con le amichette per abusare di loro. I fatti sono avvenuti tra la primavera e l'estate del 2019: l'inchiesta è partita dopo la denuncia alla polizia di una famiglia che aveva ascoltato i racconti della figlia. Secondo quanto riporta la Repubblica, il 46enne avrebbe costretto le bambine a partecipare a quelli che chiamava "brindisi dell'amicizia, ma nei bicchieri c'erano pesanti quantità di sonniferi". Poi, quando le vittime dormivano, si spingeva a pesanti atti sessuali.

Violenze sessuali durante i pigiama party della figlia: condannato a Imola

Il pm scrive che l'uomo, vedovo, "approfittava delle occasioni nelle quali la figlia invitava compagne di classe e coetanee a trascorrere la notte a casa loro". Una sera della primavera del 2019, dopo essere stata toccata con insistenza, una bambina ha chiamato al cellulare la mamma dicendole di voler andar via da quella casa. E sarebbero tanti altri gli episodi emersi dalle carte dell'inchiesta.

Ieri è arrivata la condanna in primo grado, con rito abbreviato. Il giudice ha anche stabilito un risarcimento di 20mila euro a testa per le famiglie delle sei vittime.

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che drogava le amichette della figlia durante i pigiama party e abusava di loro

Today è in caricamento