Venerdì, 4 Dicembre 2020

Di Maio "secchione", Salvini così così: ecco i voti dei politici del governo all'esame di maturità

Il 19 giugno si terrà la prima prova della maturità 2019 per circa mezzo milione di studenti. Come sono andati i politici dell'attuale governo al loro esame tra i banchi di scuola?

Il 19 giugno inizia la maturità 2019 per 26.188 classi (520.263 studenti in totale), con la prima prova scritta: il tema di italiano. Anche i politici dell'attuale governo, esattamente come i 500mila studenti che domani affronteranno la prima prova scritta, hanno fatto l'esame di maturità. In alcuni casi chiudendo il loro cursus studiorum con risultati eccellenti, in altri con performance non particolarmente brillanti. C'è chi, come il vicepremier Luigi Di Maio, non ha avuto problemi (100/100 al liceo 'Vittorio Imbriani' di Pomigliano d'Arco) e chi, invece, come il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti ha ammesso candidamente di aver preso 40/60 alla maturità come perito elettronico.

Salvini e l'esame di maturità... con la Gazzetta dello Sport

Come riporta Adnkronos, ha preso 40/60 anche il presidente della Camera Roberto Fico, diplomatosi al liceo classico 'Umberto I' di Napoli. E non ha mai fatto mistero del suo voto di maturità il leader del Carroccio, Matteo Salvini: 48/60 al liceo classico 'Alessandro Manzoni' di Milano. Latino allo scritto, greco e storia all'orale per il ministro dell'Interno e vicepremier che, dopo il diploma, si è iscritto a Scienze Storiche, interrompendo però il corso di studi quando gli mancavano 'solo' cinque esami dalla laurea. "Mi ricordo che tenevo aperti i libri fino alle quattro di mattina, cosa che non si dovrebbe mai fare - ha raccontato Salvini -. La mattina dell'esame mi sono alzato tranquillo, mi sono bevuto un caffè e sono andato a comprare la Gazzetta dello Sport. Arrivai a scuola pimpante con la ‘rosea’ in mano".

L'esame di maturità di Giuseppe Conte

E l'esame di maturità del premier Conte? Prima di diventare "'avvocato degli italiani", l'attuale presidente del Consiglio si è diplomato al liceo classico 'Pietro Giannone' a San Marco in Lamis, vicino Foggia, ottenendo 60/60. Voto da "secchione" anche per il portavoce del premier, Rocco Casalino, che - dopo gli studi in Germania - ha conseguito il suo diploma all'Istituto tecnico commerciale con 60/60 e poi si è laureato in ingegneria elettronica a Bologna.

Non è stata da meno la ministra della Difesa, Elisabetta Trenta (M5s), che alla maturità classica al liceo 'Antonio Mancinelli' di Velletri ha ottenuto 58/60. Risultato soddisfacente anche per il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli che, al liceo scientifico 'Blaise Pascal' di Manerbio, in provincia di Brescia, si è diplomato con 54/60.
 

Fonte: Adnkronos →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio "secchione", Salvini così così: ecco i voti dei politici del governo all'esame di maturità

Today è in caricamento